Apri il menu principale

Carlo Bernardo Mosca

ingegnere, architetto e politico italiano
Bernardo Carlo Mosca

Senatore del Regno di Sardegna
Durata mandato 3 aprile 1848 –
13 luglio 1867
Legislature dalla I
Incarichi parlamentari
Cariche:
  • Questore (5 febbraio-30 marzo 1849) (31 luglio-20 novembre 1849) (24 dicembre 1849-21 novembre 1853) (22 dicembre 1853-29 maggio 1855)

Commissioni:

  • Membro della Commissione di agricoltura e commercio (7 agosto-29 novembre 1849) (27 novembre 1850-27 febbraio 1852)
  • Membro della Commissione di finanze (2 gennaio-19 novembre 1850) (5 febbraio 1851-27 febbraio 1852) (9 dicembre 1852-21 novembre 1853)
Sito istituzionale

Dati generali
Professione Ingegnere

Carlo Bernardo Mosca (Occhieppo Superiore, 6 novembre 1792Rivalta di Torino, 13 luglio 1867) è stato un ingegnere, architetto e politico italiano.

Il ponte Mosca a Torino visto dalla Dora Riparia

Indice

BiografiaModifica

Ingegnere civile e idraulico, architetto, formatosi a Parigi, fu tra i protagonisti della rivoluzione industriale del Piemonte pre-unitario realizzando importanti opere idrauliche e infrastrutture per il trasporto interurbano. Iniziò la sua carriera di ingegnere in Francia per poi ritornare in Italia.

Nel 1819 fu insignito del titolo di ingegnere idraulico dall'Università di Torino successivamente, nel 1831 divenne ingegnere dell'Ordine Mauriziano e professore onorario dell'Accademia Albertina ma le cariche e le onorificenze conseguite nel corso della sua carriera furono innumerevoli ed importanti.
In campo civile realizzò, tra l'altro, la facciata in stile neoclassico della basilica dei Santi Maurizio e Lazzaro a Torino, le scuderie ed il salone da ballo di Palazzo Reale, così come curò la realizzazione dell'edificio per l'Ordine Mauriziano in piazza Emanuele Filiberto e la progettazione del ponte sul torrente Tesso a Lanzo Torinese e del ponte che, a Torino sulla Dora Riparia, porta il suo nome.
Ha lasciato un importante fondo librario arricchito anche da apporti di altri componenti della sua famiglia, tra cui i fratelli Cesare (sacerdote), Luigi (medico), Giovanni (impiegato statale) e Giuseppe (ingegnere), nonché da altri parenti che hanno saputo non solo preservare integro un importante patrimonio culturale ma anche arricchirlo. Il fondo librario Mosca è stato acquisito dal Politecnico di Torino[1].

OnorificenzeModifica

NoteModifica

  1. ^ La Biblioteca Mosca al Politecnico di Torino Associazione italiana biblioteche

BibliografiaModifica

  • Comoli V., Guardamagna L. Viglino M. (a cura di), Carlo Bernardo Mosca. 1792-1867, Guerini e Associati, Milano, 1997;
  • Gabert P., Turin, ville industrielle, PUF, Parigi, 1967;
  • Novello G., Morandola M., Biblioteca Mosca al Politecnico di Torino in Atti della giornata di studio, Politecnico di Torino, 23 novembre 2004, Torino: Celid, 2006.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN27340228 · ISNI (EN0000 0000 8106 4858 · SBN IT\ICCU\MILV\192938 · LCCN (ENnr97041181 · GND (DE12059501X · BNF (FRcb15000014j (data) · ULAN (EN500246470 · CERL cnp01387777