Apri il menu principale

Carlo Cristiano di Nassau-Weilburg

principe tedesco
Carlo Cristiano
Karl-Christian von Nassau-Weilburg, painted by Wilhelm Böttner, ca.1780.jpg
Carlo Cristiano ritratto da Wilhelm Böttner, 1780
Principe di Nassau-Weilburg
Stemma
In carica 17531788
Predecessore Carlo Augusto
Successore Federico Guglielmo
Nascita Weilburg, 16 gennaio 1735
Morte Münster-Dreissen, 28 novembre 1788
Dinastia Nassau-Weilburg
Padre Carlo Augusto, Principe di Nassau-Weilburg
Madre Augusta Federica Guglielmina di Nassau-Idstein
Consorti Principessa Carolina d'Orange-Nassau
Barbara Giessen von Kirchheim

Carlo Cristiano, Principe di Nassau-Weilburg (Weilburg, 16 gennaio 1735Münster-Dreissen, 28 novembre 1788), fino al 1753 Conte di Nassau-Weilburg, fu il primo sovrano del Principato di Nassau-Weilburg dal 1753 al 1788.

BiografiaModifica

InfanziaModifica

Egli era figlio di Carlo Augusto di Nassau-Weilburg e di Augusta Federica Guglielmina di Nassau-Idstein. Egli succedette al padre nel 1753 e unì i suoi territori nel 1783 con il Nassau-Saarbrücken, il Nassau-Usingen ed il Nassau-Dietz.

Primo matrimonioModifica

 
Il matrimonio di Carlo Cristiano e Carolina d'Orange-Nassau

Egli, il 5 marzo 1760, sposò la Principessa Carolina d'Orange-Nassau (1743-1787), figlia del Principe Guglielmo IV di Orange-Nassau.

Carriera militareModifica

 
Lo stemma di Carlo Cristiano e quello della cità di Maastricht, della quale era governatore

Egli divenne generale della fanteria olandese, Governatore di Bergen op Zoom e di Maastricht (1773-1784). Egli tentò invano di negoziare con i patrioti nel 1787.

Secondo matrimonioModifica

 
Carlo Cristiano di Nassau-Weilburg

Alla morte della moglie, egli contrasse un matrimonio morganatico con Barbara Giessen von Kirchheim.

MorteModifica

Egli morì nel 1788 e venne succeduto dal figlio maggiore Federico Guglielmo.

DiscendenzaModifica

Carlo Cristiano e Carolina ebbero quindici figli:

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN775414 · ISNI (EN0000 0000 2009 6872 · GND (DE11688410X · CERL cnp01082446 · WorldCat Identities (EN775414