Carlo I Cybo-Malaspina

principe
Carlo I Cybo-Malaspina
Carlo I Cybo-Malaspina, principe di Massa.jpg
Raffigurazione di moneta con effigie di Carlo I Cybo-Malaspina, da "Memorie della famiglia Cybo e delle monete di Massa di Lunigiana", di Giorgio Viani, 1808
Principe di Massa e Marchese di Carrara
Stemma
In carica 18 gennaio 1623 – 13 febbraio 1662
Predecessore Alberico I Cybo-Malaspina
Successore Alberico II Cybo-Malaspina
Altri titoli Duca di Ferentillo (1623–1662)
Nascita Ferrara, Ducato di Ferrara, Modena e Reggio (oggi Italia), 18 novembre 1581
Morte Massa, Principato di Massa e Marchesato di Carrara (oggi Italia), 13 febbraio 1662 (80 anni)
Dinastia Cybo-Malaspina
Padre Alderano Cybo-Malaspina
Madre Marfisa d'Este
Consorte Brigida Spinola
Figli Alberico II
Marfisa
Maria
Veronica
Alderano
Placidia
Giannettino
Francesco
Lorenzo
Odoardo
Diana
Ricciarda
Domenico
Giovanni Battista

Carlo I Cybo-Malaspina (Ferrara, 18 novembre 1581Massa, 13 febbraio 1662), figlio di Alderano Cybo-Malaspina e Marfisa d'Este, nipote ed erede di Alberico I Cybo-Malaspina, successe il nonno nel titolo di principe di Massa e marchese di Carrara (1623–1662).

Cybo-Malaspina
Sovrani di Massa e Carrara
Coat of arms of the House of Cybo-Malaspina.svg

Ricciarda
Giulio I
Alberico I
Carlo I
Alberico II
Carlo II
Alberico III
Alderano I
Maria Teresa
Maria Beatrice

BiografiaModifica

Era il primogenito di Alderano Cybo-Malaspina e Marfisa d'Este.

Portava anche i titoli di principe del Sacro Romano Impero, secondo duca di Ferentillo, primo duca di Ajello dal 2 gennaio 1623 (avendo ricevuto il feudo ducale sul feudo con privilegio di S.M. Cattolica nel 1605, si intende che questo titolo scavalcasse il nonno ed il padre, allora ancora vivi), conte palatino del Laterano, barone di Paduli dal 1609, signore sovrano di Moneta ed Avenza, signore di Lago, Laghitello, Serra e Terrati dal 1623, barone romano, patrizio romano e patrizio genovese, patrizio di Pisa e Firenze, patrizio napoletano, nobile di Viterbo.

Sposa a Genova il 22 febbraio 1605 Brigida Spinola (Genova, 26 ottobre 1587 - Genova, 22 gennaio 1660), figlia di Giannettino Spinola dei Marchesi di Calice e Veppo, Patrizio Genovese, e di Diana de Mari.

È sepolto nella Cappella del Santissimo Rosario della Collegiata di San Pietro di Massa.

DiscendenzaModifica

Prolifico come il padre ed i discendenti, dalla moglie ebbe quattordici figli:

AscendenzaModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN5857156762955641300009 · WorldCat Identities (ENviaf-5857156762955641300009