Apri il menu principale
Carlo Pischianz
Nazionalità Italia Italia
Altezza 170 cm
Peso 62 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Carriera
Giovanili
Fortitudo Trieste
Squadre di club1
1939-1940 Fortitudo Trieste 1 (0)
1940-1943 Biellese 40 (1)
1944 Ampelea 17 (0)
1944-1945 Vigevano 25 (0)
1945-1946 Biellese 22 (0)
1946-1947 Sampdoria 12 (0)
1947-1950 Venezia 62 (0)
1950-1952 Foggia ? (?)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Carlo Pischianz (Trieste, 3 gennaio 192217 marzo 1979) è stato un calciatore italiano, di ruolo terzino destro.

Indice

CarrieraModifica

Cresciuto nelle giovanili di una compagine della sua città, la Fortitudo Trieste, nel 1940 passa alla Biellese, con cui disputa tre campionati di Serie C.

Dopo l'interruzione bellica dei campionati ufficiali disputa il Campionato Alta Italia 1944 con la maglia dell'Ampelea di Isola d'Istria, che, rinforzati anche dalla presenza di Giuseppe Grezar, Bruno Ispiro e Alberto Eliani, supera la Triestina nel girone regionale e cede al Venezia nelle Semifinali Interregionali.

Dopo la fine del conflitto torna a Biella per disputare il Campionato Misto B-C, quindi nel 1946 viene acquistato dalla neonata Sampdoria, con cui esordisce in Serie A e disputa 12 incontri in massima serie.

A fine stagione passa al Venezia, appena retrocessa in Serie B. In laguna Pischianz conquista la promozione in A nella stagione 1948-1949, per poi disputare in massima serie al stagione successiva, chiusa dai neroverdi all'ultimo posto. Dopo la retrocessione viene messo in lista di trasferimento[1], e passa al Foggia, con cui chiude la carriera in Serie C.

In carriera ha totalizzato complessivamente 27 presenze in Serie A e 47 presenze in Serie B.

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Biellese: 1942-1943

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Dario Marchetti (a cura di), Carlo Pischianz, su Enciclopediadelcalcio.it, 2011.