Carlo Teodoro in Baviera

nobile
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri personaggi con questo nome, vedi Carlo Teodoro di Wittelsbach (disambigua).
Carlo Teodoro in Baviera
Duke Karl-Theodor in Bavaria.jpg
Carlo Teodoro Wittelsbach in una fotografia d'epoca
Duca in Baviera
Stemma
In carica 15 novembre 1888 –
30 novembre 1909
Predecessore Massimiliano Giuseppe
Successore Luigi Guglielmo
Trattamento Altezza reale
Nascita Castello di Possenhofen, Baviera, 9 agosto 1839
Morte Kreuth, Baviera, 30 novembre 1909
Luogo di sepoltura Abbazia di Tegernsee
Dinastia Casato di Wittelsbach
Padre Massimiliano Giuseppe in Baviera
Madre Ludovica di Baviera
Coniugi Sofia di Sassonia
Maria José di Braganza
Figli prime nozze:
Amalia
seconde nozze:
Sofia
Elisabetta
Maria Gabriella
Luigi Guglielmo
Francesco Giuseppe
Religione Cattolicesimo

Duca Carlo Teodoro in Baviera (Possenhofen, 9 agosto 1839Kreuth, 30 novembre 1909) fu un Duca in[1] Baviera e famoso oculista.

BiografiaModifica

Infanzia e giovinezzaModifica

 
Ritratto di Carlo Teodoro all'età di nove anni insieme con la sorella Elisabetta al castello di Possenhofen.

Carlo Teodoro nacque al Castello di Possenhofen terzogenito maschio del Duca Massimiliano in Baviera e di sua moglie la Principessa Ludovica di Baviera. Come i suoi fratelli, crebbe in una condizione di notevole libertà, rispetto alla rigida educazione di solito imposta ai giovani membri delle famiglie nobiliari.

Nel 1857 iniziò la carriera militare, come tradizione per un membro della casa Wittelsbach. Alloggiò nei dormitori comuni come soldato semplice. Raggiunta la maggiore età gli fu conferito l'ordine di Sant'Uberto e l'ordine del Toson d'oro.

 
I figli di Max in Baviera ritratti da Joseph Karl Stieler

Dato che il fratello Luigi, per sposare, in matrimonio morganatico, la borghese Enrichetta Mendel, aveva rinunciato alla primogenitura, tali diritti si trasferirono a Carlo Teodoro, che ne ricevette notevoli benefici finanziari.

Come capitano di cavalleria fu comandante del 1º squadrone nel 1º reggimento corazzieri.

Primo matrimonioModifica

 
Sofia di Sassonia, prima moglie di Carlo

L'11 febbraio 1865 sposò a Dresda sua cugina di primo grado, la principessa Sofia di Sassonia, figlia del re Giovanni di Sassonia e della regina Amalia Augusta, figlia del re Massimiliano I di Baviera suo nonno materno.

Anche dopo il matrimonio Carlo rimase nell'esercito. Nel 1866 prese parte alla guerra.

Dopo il parto della prima figlia, Sofia ebbe problemi respiratori che minarono molto la sua salute. Un anno dopo fu colta da una grave influenza che la portò alla morte il 10 marzo 1867, all'età di 22 anni.

Studi mediciModifica

 
Carlo Teodoro in Baviera

La morte della moglie produsse in Carlo Teodoro un profondo turbamento interiore. L'aver assistito, impotente, alla morte di Sofia gli suggerì la carriera medica. La famiglia si oppose ad una tale decisione in quanto non era degno per un principe avere un lavoro. Incoraggiato dai professori universitari, riuscì a conseguire la laurea.

Secondo matrimonioModifica

 
Carlo Teodoro e Maria José di Braganza

Due anni dopo aver finito con successo gli studi (nel 1874), si sposò con Maria José di Braganza, figlia di Michele del Portogallo e di Adelaide di Löwenstein-Wertheim-Rosenberg, che aveva conosciuto mentre era ospite del cognato Francesco II delle Due Sicilie presso il suo castello di Garasthausen sul lago di Starnberg.

Carriera medicaModifica

 
Il dottor Carlo Teodoro nel 1901

Con il dottor Anton Mayer aprì a Possenhofen uno studio medico, in cui curava la popolazione locale e offriva un'assistenza gratuita ai nullatenenti. Arrivarono così sempre più pazienti.

Il lavoro sempre più imponente lo logorò talmente che nel 1878 si ammalò di tosse convulsa. Con la sua famiglia si trasferì quindi a Mentone, dove il clima mite lo ristabilì completamente. Lì viveva Alexander von Ivanov, un famoso oculista di Kiev, il cui studio era come un luogo di pellegrinaggio per chiunque avesse problemi agli occhi. Carlo Teodoro entrò quindi a far parte del suo staff.

Il Duca collaborò anche, nella sua clinica, con il famoso chirurgo Christian Billroth, conosciuto più tardi a Vienna.

 
Il Duca oculista nei primi anni del Novecento

Nel 1888 venne aperta la nuova clinica a Tegernsee. Inoltre aprì una propria clinica in Giselastrabe ma prestava la sua opera anche a Monaco e ovunque lo chiamassero.

La fama del medico raggiunse l'Algeria, dove fu chiamato ad operare con l'aiuto di sua figlia Sofia.

MorteModifica

 
Carlo Teodoro in tarda età

Dopo aver festeggiato con tutta la famiglia i settant'anni, si recò a Bad Kreuth per prendere parte ad una battuta di caccia. Qui si ammalò di nefrite e le sue condizioni si aggravarono con una bronchite che lo portò definitivamente alla morte.

 
Busto del Duca di Adolf von Hildebrand

I funerali furono celebrati in forma privata, come suo volere.

La clinica oftalmica di Monaco esiste ancora oggi e porta il suo nome.

DiscendenzaModifica

Il Duca si sposò due volte:

AscendenzaModifica

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Guglielmo in Baviera Giovanni di Birkenfeld-Gelnhausen  
 
Sofia Carlotta di Salm-Dhaun  
Pio Augusto in Baviera  
Maria Anna di Zweibrücken-Birkenfeld Federico Michele di Zweibrücken-Birkenfeld  
 
Maria Francesca del Palatinato-Sulzbach  
Massimiliano Giuseppe in Baviera  
Luigi Maria di Arenberg Carlo Maria Raimondo d'Arenberg  
 
Louise Margarete de la Marck-Schleiden, Contessa di Vardes  
Amalia Luisa di Arenberg  
Marie Adélaïde Julie de Mailly Louis Joseph de Mailly, Marchese of Nesle  
 
Adélaïde Julie d'Hautefort  
Carlo Teodoro in Baviera  
Federico Michele di Zweibrücken-Birkenfeld Cristiano III del Palatinato-Zweibrücken  
 
Carolina di Nassau-Saarbrücken  
Massimiliano I di Baviera  
Maria Francesca di Sulzbach Giuseppe Carlo del Palatinato-Sulzbach  
 
Elisabetta Augusta Sofia del Palatinato-Neuburg  
Ludovica di Baviera  
Carlo Luigi di Baden Carlo Federico di Baden  
 
Carolina Luisa d'Assia-Darmstadt  
Carolina di Baden  
Amalia d'Assia-Darmstadt Luigi IX d'Assia-Darmstadt  
 
Carolina del Palatinato-Zweibrücken-Birkenfeld  
 

OnorificenzeModifica

Onorificenze bavaresiModifica

  Cavaliere dell'Ordine di Sant'Uberto

Onorificenze straniereModifica

  Cavaliere dell'Ordine del Toson d'Oro (austriaco)
  Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila Nera
  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Corona del Württemberg
  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Militare di Sant'Enrico

NoteModifica

  1. ^ I Duchi in Baviera discendevano da un ramo cadetto della famiglia Wittelsbach.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN22938899 · GND (DE118849913 · CERL cnp01415392 · WorldCat Identities (ENviaf-22938899
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie