Carlo di Leiningen

nobile tedesco
Carlo di Leiningen
Princes Charles of Leiningen.jpg
Carlo di Leiningen
Principe di Leiningen
Stemma
In carica 4 luglio 1814 – 13 novembre 1856
Predecessore Emico Carlo
Successore Ernesto Leopoldo
Nascita Amorbach, Elettorato di Baviera, 12 settembre 1804
Morte Amorbach, Regno di Baviera, 13 novembre 1856
Padre Emilio Carlo, II Principe di Leiningen
Madre Vittoria di Sassonia-Coburgo-Saalfeld
Coniuge Contessa Maria Klebelsberg
Figli Ernesto Leopoldo, IV Principe di Leiningen
Principe Edoardo di Leiningen

Carlo di Leiningen (Amorbach, 12 settembre 1804Amorbach, 13 novembre 1856) fu un nobile tedesco e fratellastro della Regina Vittoria.

BiografiaModifica

Carlo era l'unico figlio maschio di Emilio Carlo di Leiningen e della sua seconda moglie, la Principessa Vittoria di Sassonia-Coburgo-Saalfeld (un figlio di Emico Carlo avuto dalla prima moglie morì 1800). Emich Carl morì il luglio 1814 e Carlo gli succedette come terzo Principe di Leiningen. Nel 1818, la madre si risposò con il Principe Edoardo Augusto, Duca di Kent e Strathearn, il quarto figlio maschio di Re Giorgio III del Regno Unito, e nel 1819 Carlo e sua sorella Feodora si trasferirono in Inghilterra, dove la loro sorellastra, la Principessa Vittoria di Kent era nata il 24 maggio. Successivamente Carlo fece carriera nell'esercito bavarese.

Il principe di Leiningen ebbe un ruolo importante nella politica tedesca come Primo Ministro, per alcuni mesi, del governo formato dal Parlamento di Francoforte nel 1848.

Matrimonio e figliModifica

Il 13 febbraio 1829 sposò la Contessa Maria Klebesberg (27 marzo 1806–28 ottobre 1880), figlia del Conte Maximilian Klebelsberg e di sua moglie Maria Anna von Turba. Ebbero due figli maschi:

Il Principe di Leiningen fu nominato Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera nel 1836 da Guglielmo IV del Regno Unito. Nel 1855, poco dopo che sua nipote Vittoria, Princessa Reale fu fidanzata al Principe Federico di Prussia, soffrì di un grave attacco apoplettico. Un secondo attacco nel mese di novembre dell'anno successivo fu fatale, e morì ad Amorbach all'età di cinquantadue anni, con la moglie e la sorella, la Principessa di Hohenlohe-Langenburg al suo capezzale.

AscendenzaModifica

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Federico Magnus, Conte di Leiningen-Dagsburg-Hartenburg Giovanni Federico, Conte di Leiningen-Dagsburg in Hartenburg  
 
Margravina Caterina di Baden-Durlach  
Carlo Federico Guglielmo, I Principe di Leiningen  
Contessa Anna Cristina Eleonora di Wurmbrand-Stuppach Giovanni Giuseppe Guglielmo, Conte di Wumrbrand-Stuppach  
 
Baronessa Susanna Giuseppa di Prösing-Stein  
Emich Carlo, II Principe di Leiningen  
Guglielmo Carlo Ludovico, Conte di Solms-Rödelheim e Assenheim Ludovico Enrico, Conte di Solms-Rödelheim e Assenheim  
 
Contessa Guglielmina Cristiana di Limpurg  
Cristiana Guglielmina Luisa di Solms-Rödelheim e Assenheim  
Contessa Maria Margherita di Wurmbrand-Stuppach Giovanni Giuseppe Guglielmo, Conte di Wumrbrand-Stuppach  
 
Contessa Giuliana Dorotea di Limpurg-Gaildorf  
Carlo, III Principe di Leiningen  
Ernesto Federico di Sassonia-Coburgo-Saalfeld Francesco Giosea di Sassonia-Coburgo-Saalfeld  
 
Anna Sofia di Schwarzburg-Rudolstadt  
Francesco Federico di Sassonia-Coburgo-Saalfeld  
Sofia Antonia di Brunswick-Wolfenbüttel Ferdinando Alberto II di Brunswick-Lüneburg  
 
Antonietta Amalia di Brunswick-Wolfenbüttel  
Vittoria di Sassonia-Coburgo-Saalfeld  
Enrico XXIV di Reuss-Ebersdorf Enrico XXIX di Reuss-Ebersdorf  
 
Sofia Teodora di Castell-Remlingen  
Augusta di Reuss-Ebersdorf  
Carolina Ernestina di Erbach-Schönberg Giorgio Augusto di Erbach-Schönberg  
 
Ferdinanda Enrichetta di Stolberg-Gedern  
 

NoteModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN69729855 · GND (DE118998269 · CERL cnp00544507 · WorldCat Identities (ENviaf-69729855