Carne di maiale

carne derivante dal maiale

La carne di maiale è la carne ricavata dalla macellazione del maiale. Viene consumata fresca oppure sottoposta a salagione o affumicatura per la produzione di salumi.

Produzione e consumoModifica

La carne di maiale è la più consumata al mondo e rappresenta il 37% del consumo mondiale di carne, precedendo la carne di pollo e la carne di manzo. Il maggior produttore di carne di maiale è la Cina, seguita dall'Unione Europea e dagli Stati Uniti d’America.[1] I paesi dove la carne di maiale è maggiormente consumata sono nell'ordine Cina, Stati Uniti d’America, Brasile, Germania e Francia.[2]

Principali produttori di carne di maiale - anno 2018
Nazione Produzione
(tonnellate)
  Cina 54.037.400
  Stati Uniti 11.942.965
  Germania 5.369.944
  Spagna 4.530.474
  Vietnam 3.816.414
  Brasile 3.787.660
  Russia 3.744.170
  Francia 2.166.417
  Canada 2.142.283
  Polonia 2.135.800
  Filippine 1.873.063
  Danimarca 1.583.247
  Messico 1.502.521
  Italia 1.470.671
  Paesi Bassi 1.461.345
  Corea del Sud 1.324.718
  Giappone 1.284.225
  Belgio 1.073.121
  Birmania 1.063.087
  Thailandia 999.227
Fonte:
UN Food and Agriculture Organization (FAO)
[3]

Divieti religiosiModifica

Il giudaismo e l’islam vietano il consumo della carne di maiale, giudicata impura.

CaratteristicheModifica

La carne di maiale è considerata una carne rosata, in quanto ha un contenuto di mioglobina ed emoglobina intermedio tra quello delle carni rosse come il manzo e quello delle carni bianche come il pollo.[4]

Valori nutrizionaliModifica

 
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

I valori riportati si riferiscono alla carne suina in genere: tagli specifici possono evidenziare valori diversi.

Valori nutritivi medi della carne suina
(Per 100 gr di parte edibile)[5]
Tipo di carne Proteine Grassi Carboidrati Calorie Vitamina A
U.I.
Vitamina B1
mcg
Vitamina B2
mcg
Vitamina C
mg
Calcio
mg
Fosforo
mg
Ferro
mg
Magra 19,91 6,81 1,1 148 0 490 140 0 8 156 1,7
Semigrassa 17,23 22,07 0,55 274 0 420 120 0 7 156 1,4
Grassa 14,54 37,34 0 399 0 340 100 0 6 156 1,2

Tagli della carneModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Tagli di carne suina.

Con tagli di carne suina si intendono i tipi di sezionamento delle carni al quale il maiale viene sottoposto durante il processo di macellazione.

Modalità di consumoModifica

Carne frescaModifica

La carne fresca può essere cucinata in vari modi: arrostita (alla griglia o in padella), al forno, fritta (generalmente a cotoletta), in umido.

Carni lavorateModifica

La carne di maiale viene lavorata in vari modi per produrre salumi. Può essere sottoposta a salatura (come avviene nella produzione di pancetta e prosciutto), ad affumicatura (come avviene nella produzione del bacon) oppure può essere tritata, impastata ed infilata in un contenitore come avviene nella produzione di insaccati, che possono essere lasciati crudi (come nel caso della salsiccia e del salame) o sottoposti a cottura (come nel caso della mortadella, del cotechino e dello zampone). Gli insaccati crudi vengono sottoposti a stagionatura prima di essere consumati, come nel caso del salame; la salsiccia può essere consumata fresca previa cottura.[6]

NoteModifica

  1. ^ FAO: produzione e commercio globale delle carni suine nel 2018
  2. ^ Cibo: la carne di maiale è la più consumata al mondo?
  3. ^ FAO
  4. ^ Carni bianche e rosse: come distinguerle
  5. ^ Carlo Alberto Bartoletti e Giuliano Bortolini, Alimentazione, come e perché, Bergamo, Edizione Euroclub (Licenza Armando Curcio Editore), 1980, p. 276
  6. ^ Salumi e insaccati: quali sono?

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85105003 · GND (DE4053849-7 · NDL (ENJA00561112
  Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina