Apri il menu principale
Polli pronti per la vendita a Mazatlan, Messico

La carne di pollo è la carne ricavata dalla macellazione del pollo.

Produzione e consumoModifica

La carne di pollo è il secondo tipo di carne più consumata al mondo e rappresenta circa il 35% della produzione di carne mondiale, preceduta solo dalla carne di maiale. I maggiori produttori di carne di pollo sono nell'ordine gli Stati Uniti d’America, la Cina, l'Unione Europea e il Brasile.[1] Per il consumo di carne di pollo non esistono divieti da parte delle maggiori religioni, ad eccezione di alcune correnti dell'induismo che sono strettamente vegetariane.[2]

Tagli della carneModifica

Le parti commestibili dell'animale sono costituite da: testa (comprendente le creste e i bargigli), collo, petto, ali, cosce, sovracosce e zampe, a cui si aggiungono le frattaglie. Le parti più consumate sono costituite da petto, cosce, sovracosce e ali. Le zampe venivano usate per fare il brodo, mentre creste, bargigli e collo erano usate per preparare ragù e intingoli; il consumo di queste parti oggi è caduto in disuso. Le frattaglie destinate al consumo sono costituite da fegato, cuore e stomaco.[3]

CaratteristicheModifica

La carne di pollo è una carne bianca, molto digeribile e povera di calorie e grassi. La parte più ricca di grassi è la pelle, che va eliminata se si desidera mangiare una carne più magra.

Valori nutritiviModifica

La carne di pollo è priva di zuccheri, mentre la percentuale di proteine e grassi varia a seconda del taglio. Per una porzione di 100 grammi di carne cruda (che apporta mediamente 110 Kcal), la coscia contiene il 18,9% di proteine e il 3,82% di grassi, le ali il 22% di proteine e il 3,54% di grassi, il petto il 21,2% di proteine e il 2,60% di grassi.[4][5]

CucinaModifica

Il pollo può essere cucinato in vari modi: arrosto (generalmente alla brace o allo spiedo, fritto, al forno o bollito. La carne sminuzzata può essere usata per preparare l'insalata di pollo. Con la carne di pollo tritata si possono preparare polpette o hamburger.[6]

NoteModifica

Controllo di autoritàNDL (ENJA00565364
  Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina