Carne trémula

film del 1997 diretto da Pedro Almodóvar
Carne trémula
Carnemula.png
Una scena del film
Titolo originaleCarne trémula
Lingua originalespagnolo
Paese di produzioneSpagna
Anno1997
Durata103 min
Generedrammatico
RegiaPedro Almodóvar
SoggettoRuth Rendell (romanzo Carne viva)
SceneggiaturaPedro Almodóvar, Jorge Guerricaechevarría, Ray Loriga
ProduttoreAgustín Almodóvar
Casa di produzioneEl Deseo
Distribuzione in italianoMedusa Film
FotografiaAffonso Beato
MontaggioJosè Salcedo
MusicheAlberto Iglesias
ScenografiaAntxón Gómez
CostumiJosé María De Cossío
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Carne trémula è un film del 1997 diretto da Pedro Almodóvar, liberamente tratto dal romanzo Carne viva della scrittrice inglese Ruth Rendell.

TramaModifica

Madrid , Natale 1970: lo Stato spagnolo ha dichiarato lo stato di emergenza che limita le libertà civili. Una giovane prostituta, Isabel Plaza Caballero, dà alla luce su un autobus un figlio che chiama Víctor. Vent'anni dopo, Víctor Plaza si presenta per un appuntamento con Elena, una ragazza dipendente da droghe con cui aveva avuto un rapporto sessuale una settimana prima. Elena sta aspettando l'arrivo del suo spacciatore e ordina a Victor di andarsene, arrivando a minacciarlo con una pistola quando insiste. I due hanno un alterco fisico, al termine del quale Elema viene messa fuori combattimento e dalla pistola parte un colpo, allertando un vicino che chiama la polizia.

Alla chiamata rispondono due poliziotti: il più maturo Sancho, un alcolizzato instabile che ritiene che la moglie Clara lo tradisca, e il più giovane David. Dalla finestra i due vedono Víctor che si scontra con Elena, giungendo alla conclusione che stia avvenendo un episodio di abusi domestici. David vorrebbe chiamare i rinforzi, ma Sancho prende l'iniziativa e fa irruzione all'appartamento. In preda al panico, Víctor tiene in ostaggio Elena con la pistola; David cerca di tranquillizzarlo per spingerlo ad abbassare l'arma, ma i modi aggressivi di Sancho complicano la situazione. David riesce a far fuggire Elena, mentre Sancho salta addosso a Víctor per prendergli l'arma e, nella colluttazione, la pistola spara un proiettile.

Quattro anni dopo, Víctor termina di scontare la sua pena detentiva in carcere, periodo trascorso arricchendosi culturalmente e allenandosi. David è rimasto paralizzato alle gambe dopo essere stato colpito dallo sparo di anni prima ed è diventato un campione delle Paralimpiadi, oltre a essersi sposato con Elena che si è ripulita e gestisce un orfanotrofio. Una volta fuori di prigione, Víctor incassa i soldi lasciati a lui dalla madre recentemente defunta e va a vivere in una casa prevista per la demolizione. Il giovane va a visitare la tomba di sua madre e al cimitero trova Elena al funerale di suo padre, andando a farle rapidamente le condoglianze senza identificarsi. Successivamente, prima di lasciare il cimitero, Víctor incontra Clara, la moglie di Sancho, che è arrivata in ritardo alla sepoltura del padre di Elena, e i due stringono una relazione provvisoria.

Elena racconta a David del suo incontro con Víctor, quindi l'uomo va a casa di quest'ultimo e lo avverte di stare lontano da sua moglie. Clara accetta di insegnare a Víctor ad avere un rapporto sessuale e si innamora di lui; nel frattempo, il giovane viene accettato come volontario all'orfanotrofio in cui lavora Elena. la donna vorrebbe opporsi, ma Víctor si rivela estremamente portato per tale lavoro e non c'è ragione per mandarlo via.

David inizia a pedinare Víctor, scoprendo che lavora all'orfanotrofio di Elena. Affronta quindi nuovamente il giovane, il quale nega la responsabilità di aver sparato il colpo che lo ha paralizzato e gli dimostra che in realtà era stato Sancho a premere il grilletto nello scontro puntando di proposito la pistola contro di lui, poiché sapeva che Clara lo tradiva con lui. David in seguito lo racconta ad Elena, la quale resta disgustata, ma comunque decide di lasciare l'orfanotrofio per allontanarsi da Víctor. Quest'ultimo le rivela che originariamente intendeva vendicarsi di lei diventando il miglior amante del mondo, avendo un rapporto con lei e poi lasciandola, ma che adesso la ama troppo per farlo.

Víctor decide di lasciare Clare. Durante una notte di lavoro all'orfanotrofio, Elena arriva per prendere le sue cose e offre a Víctor un'unica notte di passione a condizione che poi non la contatti più. Il giorno dopo, Elena rivela a David del tradimento commesso ma afferma che rimarrà sua moglie perché sa che ha bisogno più lui di lei che Víctor. David decide comunque di vendicarsi di Víctor.

Clara lascia Sancho, sparandogli ferendolo superficialmente quando lui prova a fermarla. David sopraggiunge e mostra all'ex partner le foto che ha scattato a Clara e Víctor, accompagnandolo a casa del giovane per consentirgli di vendicarsi. Lì trovano Clara, la quale ha appena scritto una lettera d'addio per Víctor; lei e e Sancho si tengono sotto tiro con le rispettive pistole e si sparano a vicenda: Clara viene uccisa, mentre Sancho, ferito, si suicida.

Uno stacco temporale mostra che David è Miami con alcuni amici e si scusa con Elena per quanto accaduto. La donna lavora ancora all'orfanotrofio con Víctor e aspetta un bambino con lui. La notte di Natale, Elena va in travaglio e viene accompagnata da Víctor all'ospedale. Lungo la strada restano bloccati nel traffico e Víctor, ricordando le circostanze della sua nascita, rassicura il suo figlio non ancora nato dicendogli che gli spagnoli non vivono più nella paura.

ProduzioneModifica

Il film è stato prodotto dalla CiBy 2000, con il sostegno della El Deseo e della France 3 Cinema. Gli effetti speciali sono a cura della Molina Efectos Especiales, mentre la musica è stata mixata dalla Cinearte. Le scene sono state girate completamente a Madrid, Spagna.

DistribuzioneModifica

La pellicola è stata distribuita in diversi paesi con titoli e date differenti:

AccoglienzaModifica

Il film nel primo week-end di apertura ha guadagnato: $ 59 558 negli Stati Uniti e £ 56 060 in Regno Unito. In totale ha incassato $ 1 535 558 negli Stati Uniti, £ 179 285 nel Regno Unito, e € 4 990 598 in Spagna.

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema