Apri il menu principale
Casa Hollywood
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàTorino
Indirizzocorso Regina Margherita 104 / 106
Coordinate45°04′30.92″N 7°41′19.87″E / 45.075256°N 7.688853°E45.075256; 7.688853Coordinate: 45°04′30.92″N 7°41′19.87″E / 45.075256°N 7.688853°E45.075256; 7.688853
Informazioni generali
Condizionicompletato
Costruzione2011 - 2013
Inaugurazione2014
Usoresidenziale e commerciale
Realizzazione
ArchitettoLuciano Pia
IngegnereGiovanni Vercelli,
Andrea Cagni
CostruttoreDe.Ga S.p.A., Torino

La Casa Hollywood è un edificio residenziale di Torino, ubicato a pochi passi dal celebre mercato di Porta Palazzo. Il suo nome deriva da un cinema che esisteva in precedenza, a sua volta derivato in parte dal vecchio edificio del Teatro Popolare Torinese, ubicato a poca distanza.

Indice

Genesi del progettoModifica

Il progetto dell’edificio risale al 2008 e nasce dall’esigenza di realizzare un nuovo edificio residenziale di elevato prestigio pur mantenendo la memoria storica della precedente costruzione che ospitò il Teatro Popolare Torinese, realizzato nel 1891 su progetto dell'architetto Riccio e pesantemente danneggiato dai bombardamenti della seconda guerra mondiale.[1] Il progetto di Luciano Pia ha previsto il recupero dell’antico fronte scenico del teatro e la completa trasformazione della struttura in edificio residenziale.

CaratteristicheModifica

L’edificio residenziale si sviluppa per 3.500 m² ed è formato da due grandi strutture: la prima, affacciata sulla retrostante via Fiochetto riguarda l'edificio libero su quattro fronti che originariamente ospitava il Teatro Popolare Piemontese,[1] mentre la seconda affaccia su corso Regina Margherita ed è di nuova realizzazione. Quest'ultima è caratterizzata da una morfologia irregolare e avveniristica[2] che unisce la ricerca formale ad alti livelli di comfort ed efficienza energetica. L’intero complesso edilizio sorge su un lotto di forma irregolare e il prospetto affacciato sul corso si inserisce tra due edifici esistenti. La parte principale, affacciata sul corso è caratterizzata dall’ampio uso di cemento armato a vista e dal primo piano fuori terra di notevole altezza che consente di far penetrare sotto il fabbricato aria e luce all’interno del lotto fino al fabbricato storico conservato dell’ex teatro.

Per il modulo creato ex novo la combinazione dei fattori ambientali, l’ubicazione sul corso e la vista panoramica eccezionale, hanno indirizzato il progetto verso la scelta di un volume chiuso, interamente vetrato e dotato di serre bioclimatiche sul prospetto sud affacciato sul corso e realizzate con speciali vetrate dotate di un triplice strato di serramenti fissi e apribili; il prospetto nord invece è caratterizzato da una parete più spessa con poche aperture irregolari utili a garantire il massimo dell’inerzia e dell’isolamento, garantendo al contempo l’illuminazione delle zone notte. L’ultimo strato di rivestimento è costituito quasi esclusivamente da lastre in titanio zincato che, nella calotta superiore, sono suddivise in scaglie piane irregolari graffate le une alle altre. Questo volume si sviluppa su 9 piani i cui primi due a utilizzo commerciale e comprende complessivamente 26 unità abitative[3] e gli ultimi due piani sono dotati da ampie terrazze panoramiche con un rivestimento in legno che ospitano svariate specie di piante tra cui alberi da frutto come ciliegi, kaki, peri, meli, giuggioli, melocotogni, susini, piante di fragole, piante aromatiche[4] e anche alcune arnie;[5] la porzione superiore dell'edificio che ospita la suite dotata di ampi terrazzi è destinata a un utilizzo alberghiero.

NoteModifica

  1. ^ a b Paolo Poncino, 1996.
  2. ^ < 10 luglio 2017, su ilsole24ore.com.
  3. ^ 10 luglio 2017, su torino.repubblica.it.
  4. ^ 10 luglio 2017, su casa24.ilsole24ore.com.
  5. ^ 10 luglio 2017, su torino.repubblica.it.

BibliografiaModifica

  • Paolo Poncino, Breve storia dei cinema torinesi. Cento anni di proiezioni cinematografiche dalla fotografia animata dei Lumière alla multisala, Torino, Bolaffi, 1996, ISBN non esistente.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica