Casa Papanice

Casa Papanice
Casa Papanice a Roma.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
Divisione 1Lazio
LocalitàRoma
Indirizzovia Giuseppe Marchi n.1/b
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Costruzione1966-1968
Realizzazione
ArchitettoPaolo Portoghesi
IngegnereVittorio Gigliotti

Casa Papanice è un edificio civile di Roma, costruito dall'architetto Paolo Portoghesi e dall'ingegner Vittorio Gigliotti. Prende il nome dall'imprenditore Pasquale Papanice, committente dell'opera.[1]

Considerata dagli storici di tutto il mondo uno dei simboli del postmodernismo italiano[2][3], fu fonte di ispirazione per architetti, intellettuali, registi, esponenti della cultura; casa Papanice era ed è presente nella maggior parte dei libri di storia dell'architettura italiana e di design.[4] È sede dell'ambasciata del Regno Hascemita di Giordania.

OmaggiModifica

  • L'architetto italiano Eugenio Abruzzini progettò a Roma in via Giacinto Carini n.23,l'edificio “The Carini Building” (Il palazzo di Carini,su ispirazione di Casa Papanice.[5][6]
  • Per i 50 anni dell'edificio, nel 2019 è partita una mostra con un tour mondiale dal titolo: “L'Italia del boom, fra mura d'artista e fotogrammi d'autore”, curata dal nipote del committente dell'edificio Edmondo Papanice[7].[8]

PremiModifica

Premio Cinema & Architettura, Italian Film Fest - San Paolo Brasile 2019[9].[10]

NoteModifica

BibliografiaModifica