Apri il menu principale

Casale di Scodosia

comune italiano
Casale di Scodosia
comune
Casale di Scodosia – Stemma
Casale di Scodosia – Veduta
Villa Correr
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of Arms of Veneto.png Veneto
ProvinciaProvincia di Padova-Stemma.png Padova
Amministrazione
SindacoMarcello Marchioro (vicesindaco reggente) dal 21-09-2019
Territorio
Coordinate45°11′N 11°28′E / 45.183333°N 11.466667°E45.183333; 11.466667 (Casale di Scodosia)Coordinate: 45°11′N 11°28′E / 45.183333°N 11.466667°E45.183333; 11.466667 (Casale di Scodosia)
Altitudine13 m s.l.m.
Superficie21,32 km²
Abitanti4 847[1] (31-5-2017)
Densità227,35 ab./km²
Comuni confinantiBorgo Veneto, Megliadino San Vitale, Merlara, Montagnana, Piacenza d'Adige, Urbana
Altre informazioni
Cod. postale35040
Prefisso0429
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT028027
Cod. catastaleB877
TargaPD
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanticasalesi
Patronosan Giorgio
Giorno festivo23 aprile
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Casale di Scodosia
Casale di Scodosia
Casale di Scodosia – Mappa
Posizione del comune di Casale di Scodosia all'interno della provincia di Padova
Sito istituzionale

Casale di Scodosia (Casałe de Scodosia in veneto) è un comune italiano di 4 847 abitanti[1] della provincia di Padova in Veneto, situato a sud-ovest del capoluogo provinciale.

StoriaModifica

Il paese è abitato sin dal II millennio a.C. ed è situato in una zona paludosa bonificata solo nel XV secolo, durante la dominazione veneziana, periodo in cui si fa risalire Casa Grompo, che spicca per il suo pregevole poggiolo in pietra. Al periodo tardo-medievale risalgono, invece, la chiesa di S. Margherita con campanile romanico e la pieve di Santa Maria di cui è conservata solo la torre campanaria. In seguito all'annessione all'Austria del 1797, il comune divenne zona di brigantaggio, sorte che condivise con altri comuni della Scodosia come Saletto.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

Tra gli edifici storici presenti spicca la Villa Correr presso Altaura, edificata nel XVIII secolo con materiali recuperati dalla precedente casa rurale cinquecentesca e si distingue per gli intonaci decorati in terra naturale e per le finestre a medaglioni di vetro, prodotte a Murano. La sfarzosa residenza è ora sede del Museo Etnografico della Scodosia e della mostra nazionale dell'antiquariato.

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[2]

 

AmministrazioneModifica

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
17 giugno 1985 30 giugno 1991 Nevio Missaglia Democrazia Cristiana Sindaco Dimissioni volontarie
30 giugno 1991 13 giugno 2004 Renato Modenese Lista civica di centro-sinistra Sindaco
14 giugno 2004 7 giugno 2009 Antonio Vettorello Lista civica Sindaco
8 giugno 2009 21 ottobre 2013 Renato Modenese Lega Nord Sindaco Dimissioni della metà più uno dei consiglieri
21 ottobre 2013 25 maggio 2014 Alessandro Sallusto Commissario prefettizio
26 maggio 2014 21 settembre 2019 Stefano Farinazzo Lista civica Sindaco [3]deceduto in carica
21 settembre 2019 in carica Marcello Marchioro Lista civica Vicesindaco

NoteModifica

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 31 maggio 2017.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  3. ^ Tragedia nel padovano: si è tolto la vita Stefano Farinazzo, sindaco di Casale di Scodosia, su Fanpage. URL consultato il 21 settembre 2019.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN239177184 · WorldCat Identities (EN239177184
  Portale Padova: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Padova