Apri il menu principale

In medicina, un case report è un rapporto dettagliato dei sintomi, segni, diagnosi, trattamento e follow-up di un singolo o pochi casi clinici. I case report possono contenere un profilo demografico del paziente, ma solitamente descrivono un evento insolito o nuovo. Alcuni case report contengono anche una revisione della letteratura di altri casi segnalati. I case report forniscono feedback sulle linee guida di pratica clinica e offrono un quadro per i primi segnali di efficacia, eventi avversi e costi. Possono essere condivisi per scopi medici, scientifici o educativi.

TipologieModifica

La maggior parte dei casi riporta uno di sei argomenti:[1]

  • Un'associazione inaspettata tra malattie o sintomi.
  • Un evento inaspettato nel corso dell'osservazione o del trattamento di un paziente.
  • Risultati che gettano nuova luce sulla possibile patogenesi di una malattia o di un effetto avverso.
  • Caratteristiche uniche o rare di una malattia.
  • Approcci terapeutici unici.
  • Una variazione posizionale o quantitativa delle strutture anatomiche.

Ruoli nella ricerca e nell'istruzioneModifica

Un caso clinico è generalmente considerato un tipo di prova aneddotica.[2] Dati i loro intrinseci limiti metodologici, inclusa la mancanza di campionamento statistico, i case report sono posti ai piedi della gerarchia delle evidenze cliniche, insieme alle serie di casi.[3] Tuttavia, i case report hanno ruoli veramente utili nella ricerca medica e nella medicina basata sull'evidenza.[4] In particolare, hanno facilitato il riconoscimento di nuove malattie e degli effetti avversi dei trattamenti.[5] (Ad esempio, il riconoscimento del legame tra la somministrazione di talidomide alle madri e le malformazioni nei loro bambini è stato innescato dal rapporto di un caso particolare).[6] Le segnalazioni di casi hanno un ruolo nella farmacovigilanza. Possono anche aiutare a comprendere lo spettro clinico delle malattie rare e le insolite presentazioni di malattie comuni. Possono aiutare a generare ipotesi di studio, compresi i meccanismi plausibili della malattia. I casi clinici possono anche avere un ruolo nel guidare la personalizzazione dei trattamenti nella pratica clinica.

I fautori di case report hanno delineato alcuni particolari vantaggi del formato. Case report e serie hanno un'alta sensibilità per rilevare novità e quindi rimangono uno dei capisaldi del progresso medico; forniscono molte nuove idee in medicina.[7] Mentre gli studi clinici randomizzati di solito controllano solo una variabile o pochissime variabili, raramente rispecchiano il quadro completo di una situazione medica complicata, il case report può dare dettagli su molti aspetti diversi della situazione medica del paziente (ad es. anamnesi, esame obiettivo, diagnosi, aspetti psicosociali, azione supplementare).[8]

Poiché i casi tipici e insignificanti hanno meno probabilità di essere pubblicati, l'uso dei rapporti sui casi come prove scientifiche deve tenere conto della polarizzazione della pubblicazione. Alcune case report contengono anche un'ampia revisione della letteratura pertinente sull'argomento (e talvolta una revisione sistematica delle prove disponibili). I rapporti che adottano questo tipo di approccio possono essere identificati da termini come "un caso clinico e una revisione della letteratura". Rapporti contenenti una ricerca attiva più ampia come questa potrebbero essere considerati studi di casi nella vera definizione del termine.

Le relazioni sui casi possono anche svolgere un ruolo rilevante nell'educazione medica, fornendo una struttura per l'apprendimento basato sui casi.

Una particolare attrazione dei case report è la possibilità di pubblicazione rapida (rispetto a studi più estesi come studi randomizzati di controllo), che consente loro di agire come una sorta di rapida e breve comunicazione tra medici impegnati che potrebbero non avere il tempo o le risorse per condurre ricerca su larga scala.

LineeguidaModifica

La qualità della segnalazione scientifica delle segnalazioni di casi è variabile e la segnalazione non ottimale ostacola l'uso di rapporti sui casi per informare la progettazione della ricerca o aiutare a guidare la pratica clinica. In risposta a questi problemi, sono in fase di sviluppo le linee guida per la reportistica per facilitare una maggiore trasparenza e completezza nella fornitura di informazioni rilevanti per singoli casi. Le linee guida CARE (cioè CAse REport) includono un elenco di controllo dei rapporti elencato sulla rete EQUATOR,[9] un'iniziativa internazionale volta a promuovere relazioni trasparenti e accurate sugli studi di ricerca sanitaria per migliorare il valore e l'affidabilità della letteratura di ricerca medica. Questa checklist di 13 item contiene indicazioni sul titolo, parole chiave, abstract, introduzione, informazioni sui pazienti, risultati clinici, tempistica, valutazione diagnostica, interventi terapeutici, follow-up e risultati, discussione, prospettiva del paziente e consenso informato.

PubblicazioneModifica

Molte riviste internazionali pubblicheranno case report, ma limitano il numero visualizzato nella tiratura perché questo ha un effetto negativo sul fattore di impatto del journal. Le segnalazioni di casi vengono spesso inserite nella parte Internet della rivista e spesso è ancora richiesto un abbonamento per accedervi. Tuttavia, ci sono alcuni che sono dedicati alla pubblicazione di case report da soli, e questi sono tutti ad accesso aperto. Il primo di questi a iniziare a pubblicare, nel 2001, fu Grand Rounds.[10] Altre pubblicazioni simili includono Case Reports in Medicine,[11] Journal of Medical Case Reports, Oncology Reports, Oncology Letters and Cases Journal; tutti pubblicano rapporti di casi con peer-review in tutte le aree della medicina. Cases Journal si è recentemente fusa con il Journal of Medical Case Reports ma mantiene comunque un portale internet indipendente. BMJ Case Reports è un caso di pubblicazione di riviste online con peer-review in tutte le discipline. I case report di radiologia e il Journal of Radiology Case Report sono riviste a revisione paritaria ad accesso aperto incentrate sull'imaging medico. Journal of Surgical Case Reports[12] è una rivista peer-reviewed ad accesso aperto che considera i casi clinici nel campo della chirurgia. Journal of Orthopedic Case Reports[13] è un giornale open access peer-reviewed. Oncology Reports e Oncology Letters pubblicano case report esclusivamente come open access, riviste peer-reviewed nel campo dell'oncologia e della medicina oncologica. Human Pathology: Case Reports [14] è un giornale open access peer-reviewed che pubblica tutti gli aspetti della patologia, indipendentemente dal sistema interessato.

Esistono numerosi siti Web che consentono ai pazienti di inviare e condividere i propri rapporti sui casi con altre persone. PatientsLikeMe[15]e Treatment Report[16] sono due di questi siti..

Uso della terminologia al di fuori della scienzaModifica

Il termine è anche usato per descrivere relazioni non scientifiche solitamente preparate per motivi educativi, ma a volte, di solito non è considerato uno standard di sistema di reporting di alto livello.

Famosi casi cliniciModifica

  • Sigmund Freud riferì su numerosi casi, tra cui Anna O., Dora, Little Hans, Rat Man e Wolf Man
  • Frederick Treves ha riferito su "The Elephant Man" Paul Broca riportò di problemi linguistici in seguito alle lesioni dell'emisfero sinistro del 1860.
  • Joseph Jules Dejerine riferì su un caso di disconnessione interemisferica: un caso di cecità verbale senza agrafia.
  • William MacIntyre ha riferito di un caso di mieloma multiplo (descritto negli anni 1840).
  • Christiaan Barnard ha descritto il primo trapianto di cuore al mondo come un caso clinico
  • W. G. McBride ha descritto i rischi degli effetti collaterali della Talidomide nel Thalidomide Case Report (1961). The Lancet 2: 1358.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Robert L. Iles, Guidebook to better medical writing, Island Press, 1997, ISBN 978-0-9661831-0-8, OCLC 41579709. URL consultato il 10 maggio 2019.
  2. ^ (EN) J. K. Aronson, Anecdotes as evidence, in British Medical Journal, vol. 326, nº 7403, 19 giugno 2003, pp. 1346–1346, DOI:10.1136/bmj.326.7403.1346, PMC 1126236, PMID 12816800. URL consultato il 10 maggio 2019.
  3. ^ (EN) T. Greenhalgh, How to read a paper: getting your bearings (deciding what the paper is about), in British Medical Journal, vol. 315, nº 7102, 26 luglio 1997, pp. 243–246, DOI:10.1136/bmj.315.7102.243, PMC 2127173, PMID 9253275. URL consultato il 10 maggio 2019.
  4. ^ (EN) Joel J. Gagnier, Gunver Kienle, Douglas G. Altman, David Moher, Harold Sox e David Riley, The CARE Guidelines: Consensus-Based Clinical Case Reporting Guideline Development, in Headache: The Journal of Head and Face Pain, vol. 53, nº 10, 22 novembre 2013, pp. 1541–1547, DOI:10.1111/head.12246, PMID 24266334. URL consultato il 10 maggio 2019.
  5. ^ (EN) Jeffrey K. Aronson e Manfred Hauben, Anecdotes that provide definitive evidence, in British Medical Journal, vol. 333, nº 7581, 16 dicembre 2006, pp. 1267–1269, DOI:10.1136/bmj.39036.666389.94, PMC 1702478, PMID 17170419. URL consultato il 10 maggio 2019.
  6. ^ jameslindlibrary.org, http://www.jameslindlibrary.org/illustrating/articles/thalidomide-an-unanticipated-adverse-effect.
  7. ^ (EN) Jan P. Vandenbroucke, In Defense of Case Reports and Case Series, in Annals of Internal Medicine, vol. 134, nº 4, 20 febbraio 2001, pp. 330-334, DOI:10.7326/0003-4819-134-4-200102200-00017, PMID 11182844. URL consultato il 10 maggio 2019.
  8. ^ Yitschaky O, Yitschaky M, Zadik Y, Case report on trial: Do you, Doctor, swear to tell the truth, the whole truth and nothing but the truth? (PDF), in J Med Case Reports, vol. 5, nº 1, May 2011, pp. 179, DOI:10.1186/1752-1947-5-179, PMC 3113995, PMID 21569508.
  9. ^ equator-network.org, http://www.equator-network.org/reporting-guidelines/care/.
  10. ^ grandroundsjournal.com, http://www.grandroundsjournal.com/.
  11. ^ hindawi.com, http://www.hindawi.com/journals/crim/.
  12. ^ jscr.co.uk, http://www.jscr.co.uk.
  13. ^ jocr.co.in, http://www.jocr.co.in/wp/.
  14. ^ humanpathologycasereports.com, http://www.humanpathologycasereports.com/.
  15. ^ patientslikeme.com, https://www.patientslikeme.com/.
  16. ^ Copia archiviata, su treatmentreport.com. URL consultato il 21 novembre 2018 (archiviato dall'url originale il 29 luglio 2016).

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina