Apri il menu principale

Cassago Brianza

comune italiano
Cassago Brianza
comune
Cassago Brianza – Stemma
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Lecco-Stemma.png Lecco
Amministrazione
SindacoRoberta Marabese (lista civica Cassago Ideale) dal 27-5-2019
Territorio
Coordinate45°44′N 9°17′E / 45.733333°N 9.283333°E45.733333; 9.283333 (Cassago Brianza)Coordinate: 45°44′N 9°17′E / 45.733333°N 9.283333°E45.733333; 9.283333 (Cassago Brianza)
Altitudine334 m s.l.m.
Superficie3,55 km²
Abitanti4 369[2] (30-6-2018)
Densità1 230,7 ab./km²
FrazioniOriano, Tremoncino Località: Campiasciutti, Costa, Cassago Stazione, La Costa, Molinello, La Ca', Costaiola, Rosello, Zizzanorre[1]
Comuni confinantiBarzanò, Bulciago, Cremella, Monticello Brianza, Nibionno, Renate (MB), Veduggio con Colzano (MB)
Altre informazioni
Cod. postale23893
Prefisso039
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT097017
Cod. catastaleB996
TargaLC
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanticassaghesi
Patronosanti Giacomo e Brigida[non chiaro]
Giorno festivo25 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Cassago Brianza
Cassago Brianza
Cassago Brianza – Mappa
Posizione del comune di Cassago Brianza nella provincia di Lecco
Sito istituzionale

Cassago Brianza (Casàch in dialetto brianzolo[3], e semplicemente Cassago fino al 1927) è un comune italiano di 4 369 abitanti della provincia di Lecco, in Lombardia, che sorge all'estremo ovest del Meratese.

Sembra che si possa identificare con il Cassiciaco di cui parla Agostino d'Ippona nelle sue opere e che quindi sia il luogo dove risiedette nel tempo in cui si preparava al proprio battesimo. Tuttavia questa ipotesi non è del tutto certa. Anche il paese Casciago, in provincia di Varese, è uno dei paesini in cui si ipotizza possa aver risieduto Sant'Agostino.

Cassago nel XVIII secolo

Il comune di Cassago Brianza nasce nel 1927 dalla fusione di due preesistenti comuni: la sede municipale di Cassago e Oriano Brianza.

Il nome dell'attuale comune è citato da sant'Agostino nel libro IX delle sue Confessioni: "Tuoi siamo, lo attestano le tue esortazioni e poi le tue consolazioni: fedele alle promesse, rendi a Verecondo, in cambio della sua campagna a Cassiciaco, ove riposammo in te dalla bufera del mondo, l'amenità in eterno verdeggiante del tuo paradiso, poiché gli hai rimesso i suoi peccati sulla terra, sulla montagna pingue, la tua montagna, la montagna ubertosa".

StoriaModifica

La storia di Cassago, comune della Brianza lecchese, è ricca di fascino. Molto sentita è la tradizione agostiniana presente nel paese, che potrebbe essere identificato con il Cassiciacum citato da S. Agostino. Chi viene a Cassago, non può tralasciare una visita alla Chiesa parrocchiale intitolata ai Santi Giacomo e Brigida, alla Villa Lurani-Pedroli e alla Villa Romagnoli. [1]

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[4]

 

Etnie e minoranze straniereModifica

Gli stranieri residenti nel comune sono 367, ovvero l'8,4% della popolazione. Di seguito sono riportati i gruppi più consistenti[5]:

  1. Marocco, 146
  2. Senegal, 47
  3. Albania, 44
  4. India, 23

Luoghi e culturaModifica

  • Il Cammino di Sant'Agostino [2]
  • Il Rus Cassiciacum di Sant'Agostino [3]
  • La Cappella di Sant'Agostino [4]
  • Le Chiese di Cassago [5]
  • Mausoleo Visconti di Modrone [6]
  • Monumento di Sant'Agostino [7]
  • Parco Monumentale "RUS CASSICIACUM" [8]
  • Parco storico-archeologico di sant'Agostino [9]
  • Sala del Pellegrino [10]

NoteModifica

  1. ^ Comune di Cassago Brianza - Statuto; le località sono definite "agglomerati".
  2. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 giugno 2018.
  3. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, Garzanti, 1996, p. 158.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ Bilancio Demografico e popolazione residente straniera al 31 dicembre 2010 per sesso e cittadinanza, ISTAT. URL consultato il 25 ottobre 2012.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN243838193 · LCCN (ENnr94032391 · GND (DE4348551-0 · WorldCat Identities (ENnr94-032391
  Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia