Apri il menu principale
Cassago Brianza
comune
Cassago Brianza – Stemma
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Lecco-Stemma.png Lecco
Amministrazione
SindacoRosaura Fumagalli (lista civica Progetto Cassago Democratica) dal 25-5-2014
Territorio
Coordinate45°44′N 9°17′E / 45.733333°N 9.283333°E45.733333; 9.283333 (Cassago Brianza)Coordinate: 45°44′N 9°17′E / 45.733333°N 9.283333°E45.733333; 9.283333 (Cassago Brianza)
Altitudine334 m s.l.m.
Superficie3,55 km²
Abitanti4 369[2] (30-6-2018)
Densità1 230,7 ab./km²
FrazioniOriano, Tremoncino Località: Campiasciutti, Costa, Cassago Stazione, La Costa, Molinello, La Ca', Costaiola, Rosello, Zizzanorre[1]
Comuni confinantiBarzanò, Bulciago, Cremella, Monticello Brianza, Nibionno, Renate (MB), Veduggio con Colzano (MB)
Altre informazioni
Cod. postale23893
Prefisso039
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT097017
Cod. catastaleB996
TargaLC
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanticassaghesi
Patronosanti Giacomo e Brigida[non chiaro]
Giorno festivo25 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Cassago Brianza
Cassago Brianza
Cassago Brianza – Mappa
Posizione del comune di Cassago Brianza nella provincia di Lecco
Sito istituzionale

Cassago Brianza (Casàch in dialetto brianzolo[3], e semplicemente Cassago fino al 1927) è un comune italiano di 4 369 abitanti della provincia di Lecco, in Lombardia, che sorge all'estremo ovest del Meratese.

Sembra che si possa identificare con il Cassiciaco di cui parla Agostino d'Ippona nelle sue opere e che quindi sia il luogo dove risiedette nel tempo in cui si preparava al proprio battesimo. Tuttavia questa ipotesi non è del tutto certa. Anche il paese Casciago, in provincia di Varese, è uno dei paesini in cui si ipotizza possa aver risieduto Sant'Agostino.

Cassago nel XVIII secolo

Il comune di Cassago Brianza nasce nel 1927 dalla fusione di due preesistenti comuni: la sede municipale di Cassago e Oriano Brianza.

Il nome dell'attuale comune è citato da sant'Agostino nel libro IX delle sue Confessioni: "Tuoi siamo, lo attestano le tue esortazioni e poi le tue consolazioni: fedele alle promesse, rendi a Verecondo, in cambio della sua campagna a Cassiciaco, ove riposammo in te dalla bufera del mondo, l'amenità in eterno verdeggiante del tuo paradiso, poiché gli hai rimesso i suoi peccati sulla terra, sulla montagna pingue, la tua montagna, la montagna ubertosa".

Indice

StoriaModifica

La storia di Cassago, comune della Brianza lecchese, è ricca di fascino. Molto sentita è la tradizione agostiniana presente nel paese, che potrebbe essere identificato con il Cassiciacum citato da S. Agostino. Inoltre ancora oggi rimangono diverse testimonianze della presenza dei nobili Panzuti, subentrati per via ereditaria ai Negri: i ruderi della Villa di famiglia non erano altro che la dimora del noto Darth Gievanne, più volte coinvolto nei conflitti con i paesi limitrofi. Chi viene a Cassago, non può tralasciare una visita alla Chiesa parrocchiale intitolata ai Santi Giacomo e Brigida, alla Villa Lurani-Pedroli e alla Villa Romagnoli. [1]

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[4]

 


Etnie e minoranze straniereModifica

Gli stranieri residenti nel comune sono 367, ovvero l'8,4% della popolazione. Di seguito sono riportati i gruppi più consistenti[5]:

  1. Marocco, 146
  2. Senegal, 47
  3. Albania, 44
  4. India, 23

Luoghi e culturaModifica

  • Il Cammino di Sant'Agostino [2]
  • Il Rus Cassiciacum di Sant'Agostino [3]
  • La Cappella di Sant'Agostino [4]
  • Le Chiese di Cassago [5]
  • Mausoleo Visconti di Modrone [6]
  • Monumento di Sant'Agostino [7]
  • Parco Monumentale "RUS CASSICIACUM" [8]
  • Parco storico-archeologico di sant'Agostino [9]
  • Sala del Pellegrino [10]

NoteModifica

  1. ^ Comune di Cassago Brianza - Statuto; le località sono definite "agglomerati".
  2. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 giugno 2018.
  3. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, Garzanti, 1996, p. 158.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ Bilancio Demografico e popolazione residente straniera al 31 dicembre 2010 per sesso e cittadinanza, ISTAT. URL consultato il 25 ottobre 2012.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN243838193 · LCCN (ENnr94032391 · GND (DE4348551-0
  Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Lombardia