Apri il menu principale

Castello di Rheinsberg

edificio della città tedesca di Rheinsberg
Castello di Rheinsberg
Schloss Rheinsberg - Ansicht.jpg
Localizzazione
StatoGermania Germania
LandBrandeburgo
LocalitàRheinsberg
Coordinate53°05′54.96″N 12°53′21.84″E / 53.0986°N 12.8894°E53.0986; 12.8894Coordinate: 53°05′54.96″N 12°53′21.84″E / 53.0986°N 12.8894°E53.0986; 12.8894
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Realizzazione
ArchitettoGeorg Wenzeslaus von Knobelsdorff e Johann Gottfried Kemmeter

Il castello di Rheinsberg (in tedesco Schloss Rheinsberg) è un edificio posto nel centro della città tedesca di Rheinsberg, nel Land del Brandeburgo.

Importante esempio dello stile architettonico detto «rococò federiciano», è posto sotto tutela monumentale (Denkmalschutz),[1] così come il suo parco (Schlosspark).[2]

StoriaModifica

Il nucleo originario del castello risale al 1566, ma a partire dal 1734 l'edificio venne ampliato e trasformato in residenza per il principe ereditario Federico, inizialmente su progetto di Kemmeter, al quale subentrò dal 1737 al 1740 Knobelsdorff.[3][4]

Dal 1762 al 1767 gli interni vennero ridisegnati in stile neoclassico da Langhans e Hennert per il principe Enrico.[5] Nel 1786 seguirono ulteriori modifiche da parte di Boumann il Giovane, che costruì anche i padiglioni d'angolo che inquadrano la facciata dal lato orientale.[6]

Il parco (Schlosspark) venne realizzato in forme geometriche da Knobelsdorff e Sello a partire dal 1734; in seguito venne modificato da Hennert in forme paesaggistiche.[6][7]

CaratteristicheModifica

L'edificio ha pianta in forma di «U», con la facciata principale posta sul lato est – verso la città – e la corte d'onore sul retro, in direzione del lago Grienerick e chiusa da un colonnato.[3] Le due ali laterali sono concluse da due torri simmetriche a pianta circolare.[3]

Gli interni sono riccamente decorati e affrescati.[6]

Il parco (Schlosspark) è posto sulla riva meridionale del lago e contiene svariati elementi architettonici (fra cui il Salon, un piccolo padiglione originariamente pensato come Orangerie) e gruppi scultorei.[8]

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

BibliografiaModifica

FontiModifica

  • (DE) Institut für Denkmalpflege der DDR (a cura di), Die Bau- und Kunstdenkmale in der DDR. Bezirk Potsdam, Berlino (Est), Henschelverlag Kunst und Gesellschaft, 1978, pp. 237-239, ISBN non esistente, IDN 780407032, su d-nb.info..
  • (DE) Ingrid Bartmann-Kompa, Aribert Kutschmar e Heinz Karn, Architekturführer DDR. Bezirk Potsdam, 1ª ed., Berlino (Est), VEB Verlag für Bauwesen, 1981, pp. 86-87, ISBN non esistente, IDN 820208957, su d-nb.info..

Testi di approfondimentoModifica

  • (DE) Claudia Sommer, Schloss Rheinsberg, a cura di Stiftung Preussische Schlösser und Gärten Berlin-Brandenburg, 2ª ed., Berlino, Deutscher Kunstverlag, 2012, ISBN 978-3-422-04007-6.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN244676525 · GND (DE4497119-9 · WorldCat Identities (EN244676525