Apri il menu principale

Castello di Riomaggiore

Castello di Riomaggiore
Castelli della Riviera Spezzina-Cinque Terre
Riomaggiore 038.jpg
Ubicazione
Stato attualeItalia Italia
RegioneLiguria
CittàRiomaggiore
Coordinate44°06′00.08″N 9°44′15.03″E / 44.100022°N 9.737508°E44.100022; 9.737508Coordinate: 44°06′00.08″N 9°44′15.03″E / 44.100022°N 9.737508°E44.100022; 9.737508
Mappa di localizzazione: Nord Italia
Castello di Riomaggiore
Informazioni generali
Tipocastello-fortezza
Costruzione1260-XVI secolo
Condizione attualein buono stato di conservazione
Visitabile
Informazioni militari
UtilizzatoreMarchesi Turcotti
Fieschi
Repubblica di Genova
Repubblica Ligure
Regno di Sardegna
Regno d'Italia
Comune di Riomaggiore
Funzione strategicaProtezione del borgo e della zona costiera
Termine funzione strategicaXIX secolo
voci di architetture militari presenti su Wikipedia

Il castello di Riomaggiore è un edificio storico situato nella parte alta del centro storico di Riomaggiore, nelle Cinque Terre, in provincia della Spezia. Utilizzato in origine a scopo difensivo, poi convertito in cimitero, oggi il sito è utilizzato dalla locale amministrazione comunale come sala convegni e centro culturale.

Cenni storici e descrizioneModifica

Secondo le fonti storiche un primo edificio difensivo fu edificato dai marchesi Turcotti nel 1260[1], signori del borgo di Ripalta presso Borghetto di Vara, sui ruderi di un preesistente sito (denominato "castellazzo") presso il colle di Cerricò[1].

Dopo la dominazione del conte Nicolò Fieschi, un nuovo castello, situato sul colle che divide la valle del Rio Maggiore da quella del Rio Finale, fu definitivamente portato a termine dalla Repubblica di Genova in un periodo tra il XV e XVI secolo[1].

Con l'avvento della dominazione francese di Napoleone Bonaparte, e quindi con la Repubblica Ligure, l'area interna del fortilizio fu riempita di terra e destinata alla sepoltura dei defunti locali[1].

Sul finire del XX secolo l'intero complesso verrà sottoposto ad un recupero generale, convertendo l'area a centro culturale[1].

La struttura si presenta a forma quadrangolare, con due grosse e tozze torri circolari.

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d e Fonte dal sito Le Cinque Terre.org, su lecinqueterre.org. URL consultato il 29 luglio 2011.

BibliografiaModifica

  • Mauro Minola, Beppe Ronco, Castelli e Fortezze della Liguria, Genova, Edizioni Servizi Editoriali, 2006, ISBN 88-89384-15-8.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica