Apri il menu principale
Castiglione del Genovesi
comune
Castiglione del Genovesi – Stemma
Castiglione del Genovesi – Veduta
Castiglione del Genovesi visto dal monte Monna
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Campania-Stemma.svg Campania
ProvinciaProvincia di Salerno-Stemma.png Salerno
Amministrazione
SindacoGeneroso Matteo Bottigliero (lista civica "Uniti per Castiglione") dal 25-5-2014
Territorio
Coordinate40°44′N 14°51′E / 40.733333°N 14.85°E40.733333; 14.85 (Castiglione del Genovesi)Coordinate: 40°44′N 14°51′E / 40.733333°N 14.85°E40.733333; 14.85 (Castiglione del Genovesi)
Altitudine598 m s.l.m.
Superficie10,41 km²
Abitanti1 380[1] (28-2-2017)
Densità132,56 ab./km²
FrazioniZana ; Serra
Comuni confinantiBaronissi, Fisciano, Giffoni Sei Casali, Calvanico, Salerno, San Cipriano Picentino, San Mango Piemonte
Altre informazioni
Cod. postale84090
Prefisso089
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT065036
Cod. catastaleC306
TargaSA
Cl. sismicazona 2 (sismicità media)
Nome abitanticastiglionesi
Patronosan Michele Arcangelo
Giorno festivo29 settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Castiglione del Genovesi
Castiglione del Genovesi
Castiglione del Genovesi – Mappa
Posizione del comune di Castiglione del Genovesi all'interno della provincia di Salerno
Sito istituzionale

Castiglione del Genovesi è un comune italiano di 1.380 abitanti della provincia di Salerno in Campania.

Geografia fisicaModifica

Dal paese si può godere di un paesaggio della città di Salerno, con la quale confina territorialmente ed anche della costiera amalfitana. Il centro abitato è situato ai piedi del monte Monna (1195 m s.l.m.).

StoriaModifica

Come la maggior parte dei paesi della zona dei Picentini, Castiglione deve le sue origini alla distruzione di Picentia intorno all'anno 88 a.C. ad opera dei Romani, che provocò la dispersione dei suoi abitanti nei territori circostanti. I vari centri che si crearono divennero, nel corso del medioevo, distretti amministrativi, detti gastaldati, prima di divenire, sotto il dominio normanno, contee e baronie. Il paese trae la sua attuale denominazione dal nome del filosofo ed economista Antonio Genovesi, che qui ebbe i suoi natali nel 1713. Dal 1811 al 1860 ha fatto parte del circondario di San Cipriano, appartenente al Distretto di Salerno del Regno delle Due Sicilie.

Fino al 1862 era denominato Castiglione[2]. Il nome venne mutato a seguito del Regio Decreto n. 935 del 1862.

Dal 1860 al 1927, durante il Regno d'Italia, ha fatto parte del mandamento di San Cipriano, appartenente al Circondario di Salerno.

Stemma comunaleModifica

 

I tre colli con torri rappresentati all'interno dello stemma del comune simboleggiano rispettivamente i tre monti che circondano il comune: il Monna, il Montecchia ed il Tubenna.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[4]

 

Etnie e minoranze straniereModifica

Al 1º gennaio 2013 a Castiglione del Genovesi risultano residenti 84 cittadini stranieri. La comunità straniera più numerosa è quella proveniente dalla Romania con il 71,4% di tutti gli stranieri presenti sul territorio.

ReligioneModifica

La maggioranza della popolazione[5] è di religione cristiana di rito cattolico; il comune appartiene alla forania S. Cipriano Picentino - Giffoni Valle Piana - Giffoni Sei Casali dell'Arcidiocesi di Salerno-Campagna-Acerno, con due parrocchie:

  • S. Michele Arcangelo
  • S. Bernandino

Geografia antropicaModifica

Lo statuto comunale di Castiglione non menziona nessuna frazione. In base al sito ufficiale del comune e in base all ultimo Censimento Generale della Popolazione e delle Abitazioni, i quartieri e le varie località sono:

  • Serra;
  • Rione Genovesi;
  • Rione Pizzi;
  • Rione Casa della Calce;
  • Rione Fontanone;
  • Serroni;
  • Madonnelle;
  • Rose.
  • Zana

Infrastrutture e trasportiModifica

Principali arterie stradaliModifica

  •   Strada Provinciale 24/b Bivio Gaiano-Castiglione del Genovesi-S.Cipriano Picentino.
  •   Strada Provinciale 105 Bivio Castiglione del Genovesi-S.Mango Piemonte.
  •   Uscita autostradale di San Mango Piemonte sulla A3 Salerno-Reggio Calabria;

AmministrazioneModifica

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
12 maggio 1985 6 maggio 1990 Alberto Vitolo Democrazia Cristiana Sindaco
6 maggio 1990 23 aprile 1995 Alberto Vitolo Democrazia Cristiana Sindaco
23 aprile 1995 13 giugno 1999 Alberto Vitolo Lista civica (CCD) Sindaco
13 giugno 1999 6 maggio 2004 Alberto Vitolo Lista civica (CCD, DE) Sindaco
13 giugno 2004 7 giugno 2009 Mario Camillo Sorgente Insieme per Castiglione (IND) Sindaco
7 giugno 2009 25 maggio 2014 Mario Camillo Sorgente Insieme per Castiglione (IND) Sindaco
25 maggio 2014 26 maggio 2019 Generoso Matteo Bottigliero Uniti per Castiglione (IND) Sindaco
25 maggio 2019 in carica Generoso Matteo Bottigliero Uniti per Castiglione (IND) Sindaco

Altre informazioni amministrativeModifica

Il comune fa parte della Comunità montana Monti Picentini.

Le competenze in materia di difesa del suolo sono delegate dalla Campania all'Autorità di bacino regionale Destra Sele.

Per quel che riguarda la gestione dell'irrigazione e del miglioramento fondiario, l'ente competente è il Consorzio di bonifica in Destra del fiume Sele.

CuriositàModifica

  • La strada provinciale che da San Mango porta a Castiglione è denominata "Pistelli". Questo è un fitonimo derivato da pali "Pestelli" di legno che, conficcati nel terreno, segnavano i confini tra i terreni dei diversi proprietari e, nel caso specifico di Castiglione, fra i privati e le terre comunali (de super capite comunalium como ipse pestellum decernit).[6]

ManifestazioniModifica

  • Festività della Madonna di Tubenna: il martedì in albis.
  • Due Giorni delle Città Castiglione: la prima decade di maggio. Incontro socio-culturale tra i vari Castiglione d’Italia facenti parte dell’omonima Associazione Nazionale.
  • Radici: primo fine settimana di luglio.
  • Ferragosto Castiglionese: la seconda settimana di agosto. Manifestazione culturale-sportiva-folkloristica e gastronomica.
  • Festa del Santo patrono S. Michele: il 29 settembre. Processione e fuochi pirotecnici.
  • Festa della "vrolera": a novembre. Sagra con castagne e vino novello.

NoteModifica

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 28 febbraio 2017.
  2. ^ La Storia di Cava, su IlGiornaleDiCava.it. URL consultato il 25 gennaio 2009 (archiviato dall'url originale il 4 febbraio 2009).
  3. ^ Cosa visitare nei Picentini Archiviato il 21 agosto 2016 in Internet Archive.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ Arcidiocesi di Salerno - Campagna - Acerno
  6. ^ Statuto

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica