Apri il menu principale
Caterina Podebrady
Regina consorte d'Ungheria e Croazia
In carica 1463 – 1464
Incoronazione 1463
Predecessore Elisabetta di Lussemburgo
Successore Beatrice di Napoli
Nascita Poděbrady, 11 novembre 1449
Morte Buda, 8 marzo 1464
Casa reale Poděbrady
Padre Giorgio di Boemia
Madre Cunegonda di Sternberg
Consorte di Mattia Corvino

Caterina Poděbrady (Poděbrady, 11 novembre 1449Buda, 8 marzo 1464) è stata regina consorte d'Ungheria dal 1458 al 1464 come prima moglie di Mattia Corvino.

Caterina e sua sorella gemella Sidonia nacquero a Poděbrady, dal re boemo Giorgio Poděbrady e della sua prima moglie, Cunegonda di Šternberk. Cunegonda morì per complicazioni al seguito della nascita delle due bambine. Giorgio Poděbrady si risposò in seguito con Giovanna di Rožmitál, che portò a Giorgio altri figli, tra cui Ludmilla Poděbrady.

Mattia Corvino aveva perso la sua fidanzata Elisabetta di Cilli ancor prima del matrimonio. Il 1 maggio 1463 egli sposò Caterina nella Chiesa di Mattia[1] di Buda. Mattia aveva diciotto anni, sua moglie tredici. I loro negoziati di matrimonio erano iniziati a partire dal 1458 quando Caterina aveva solo nove anni. Venne concordato che Giorgio avrebbe reso re di Boemia se avesse sposato Caterina. Poco dopo il matrimonio, Caterina lasciò la sua famiglia e si recò a vivere in Ungheria con il suo nuovo marito. Janus Pannonius insegnò a Caterina il latino.

La regina era molto giovane e perciò poté contare ben poco nella politica dei due regni affidati al marito. Morì alla nascita del proprio figlio, all'età di 14 anni, assieme al pargoletto. L'evento causò la perdita da parte di Mattia della speranza di avere un erede legittimo. Per questo egli si risposò con Beatrice di Napoli, ma anche questo matrimonio non produsse eredi. L'unico erede di Mattia fu un figlio illegittimo, Giovanni Corvino, nato dalla sua amante Barbara.

NoteModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN81319789 · GND (DE137079761 · CERL cnp01164763