Apri il menu principale
Caterina di Bar

Caterina di Bar, in religione madre Matilde del Santissimo Sacramento (Saint-Dié-des-Vosges, 31 dicembre 1614Parigi, 6 aprile 1698), è stata una religiosa francese, fondatrice delle monache Benedettine dell'Adorazione Perpetua del Santissimo Sacramento.

BiografiaModifica

Di nobile famiglia lorenese, abbracciò la vita religiosa tra le monache annunziate di Bruyères, dove emise la sua professione nel 1633; l'anno seguente venne eletta superiora del monastero.[1]

A causa dell'invasione francese della Lorena, nel 1635 la comunità monastica si disperse e Caterina trovò rifugio nel monastero delle benedettine di Rambervillers, dove assunse il nome religioso di Matilde del Santissimo Sacramento; la guerra costrinse nuovamente Caterina a lasciare la sua comunità e a trasferirsi a Parigi, dove entrò tra le benedettine di Montmartre, e solo nel 1643 poté riunire le sue monache a Saint-Maur-des-Fossés.[1]

Durante le guerre della Fronda le religiose si trasferirono a rue du Bac, dove Caterina maturò la decisione di consacrare la sua comunità all'adorazione perpetua del Santissimo Sacramento: tale pratica iniziò il 25 marzo 1653.[2] Nel 1659 il monastero venne trasferito in rue des Cassette.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c P. de Lignerolles, J.P. Meynard, op. cit., p. 216.
  2. ^ G. Lunardi, DIP, vol. I (1974), coll. 1255-1258.

BibliografiaModifica

  • Philippe de Lignerolles e Jean-Pierre Meynard, Storia della spiritualità cristiana, Gribaudi, Milano 2005. ISBN 88-7152-821-2.
  • Guerrino Pelliccia e Giancarlo Rocca (curr.), Dizionario degli Istituti di Perfezione (DIP), 10 voll., Edizioni paoline, Milano 1974-2003.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN17226599 · ISNI (EN0000 0001 0874 4328 · LCCN (ENn82057013 · GND (DE118652389 · BNF (FRcb11915410p (data) · CERL cnp00397414 · WorldCat Identities (ENn82-057013