Catherine Carey

nobile
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonima nobildonna, dama di compagnia di Elisabetta I d'Inghilterra, vedi Catherine Howard, duchessa di Nottingham.

Catherine Carey, da sposata Lady Knollys (152415 gennaio 1569), è stata Lady of the Bedchamber della regina Elisabetta I.

Catherine Carey

BiografiaModifica

Era la figlia di Sir William Carey di Aldenham, e di sua moglie, Lady Maria Bolena, che era stata amante di Re Enrico VIII d'Inghilterra e sorella della di lui seconda moglie Anna Bolena.

Era quindi prima cugina della Regina Elisabetta I, figlia di Anna Bolena; alcuni contemporanei, tuttavia, hanno anche affermato che Catherine fosse figlia biologica del re[1][2] e, in questo caso, sarebbe stata sorellastra di Elisabetta, ma tale rapporto di parentela è contestato da alcuni storici moderni.

In giovane età, Catherine fu testimone dell'esecuzione di sua zia, la regina Anna Bolena, nel 1536[3].

Divenne damigella d'onore di entrambe le regine Anna di Clèves e Caterina Howard.

MatrimonioModifica

Sposò, il 26 aprile 1540, Sir Francis Knollys[4], figlio di Robert Knollys. Suo marito era stato nominato tesoriere di corte.

Sir Francis e Lady Knollys ebbero quindici figli[1]:

Dal momento del suo matrimonio, Catherine divenne nota come Lady Knollys. Quando non era a Londra, la coppia viveva a Reading, nel Berkshire, e a Rotherfield nell'Oxfordshire. Di fede protestante, marito e moglie fuggirono in Germania durante il regno della regina Maria.

Lì la principessa Elisabetta scrisse a sua cugina e la nominò Lady of the Bedchamber al momento della sua ascesa al trono. A corte, Catherine fu riconosciuta come la favorita della regina tra i suoi cugini di primo grado e la mancanza di Elisabetta di altre parenti a cui si sentisse vicina potrebbe essere la spiegazione di questa posizione[7].

MorteModifica

Morì il 15 gennaio 1569 a Hampton Court Palace e fu sepolta nell'aprile seguente nella St Edmund's Chapel nell'abbazia di Westminster. Vi è una piccola targa commemorativa nell'abbazia, anche se il suo monumento principale è a Rotherfield nell'Oxfordshire.

In letteraturaModifica

La possibilità che Catherine, e forse suo fratello Henry, fossero figli illegittimi di Enrico VIII, appare in molte opere di narrativa, tra cui L'altra donna del re di Philippa Gregory. Catherine è anche un personaggio di L'eredità della regina di Gregory, dove viene inviata alla corte reale durante il periodo delle regine Anna di Cleves e Catherine Howard, e in L'amante della regina vergine, dove, come madre della diciassettenne Lettice Knollys, è tra le dame più vicine a Elisabetta I.

NoteModifica

  1. ^ a b Varlow,  p. 322
  2. ^ Weir,  p. 200
  3. ^ Weir,  p. 286
  4. ^ Varlow,  pp. 315–323
  5. ^ H. Campbell, CampbellTree, Harold Campbell - Lulu - page 202. URL consultato il 30 ottobre 2018.
    «Lady Elizabeth Knollys [2648] was born on 15 Jun 1549 in Rotherfield Peppard Court, Oxfordshire, England and died ....».
  6. ^ Varlow,  p. 317
  7. ^ Varlow,  p. 322

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN315084995 · LCCN (ENno2015024783 · WorldCat Identities (ENlccn-no2015024783