Cattedrale di Nostra Signora d'Arabia

Cattedrale di Nostra Signora d'Arabia
StatoBahrein Bahrein
LocalitàAwali
Religionecattolica
TitolareVergine Maria
Vicariato apostolicoArabia settentrionale
Inizio costruzione2014

La cattedrale di Nostra Signora d'Arabia è una cattedrale cattolica in costruzione nella città di Awali, in Bahrein, dove risiede il vicario apostolico del vicariato apostolico dell'Arabia settentrionale.

Cenni storiciModifica

Il rito della benedizione della prima pietra della nuova cattedrale dedicata a Nostra Signora d'Arabia si è tenuto il 31 maggio 2014, durante la celebrazione eucaristica presso la chiesa di Nostra Signora della Visitazione ad Awali, Bahrain. Il celebrante principale è stato l'arcivescovo Petar Rajič, nunzio apostolico nella penisola arabica, concelebranti il vescovo Camillo Ballin, vicario apostolico di Arabia del nord, e il clero del vicariato apostolico.

La prima pietra, presa dalla basilica di San Pietro in Vaticano, è un dono di papa Francesco. Si tratta di un mattone già posto nella Porta Santa della basilica di San Pietro alla fine dell'anno santo straordinario 1983-1984 ed estratto in occasione dell'apertura della stessa porta da Giovanni Paolo II all'inizio del Grande Giubileo del 2000.

La cattedrale sorgerà su un terreno di 9.000 m² donato dal re del Bahrein, lo sceicco Hamad bin Isa Al Khalifa, l'11 febbraio 2013, festa della Madonna di Lourdes.[1] Verrà completata nel 2021.[2]

NoteModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica