Apri il menu principale

Cattedrale di San Pietro (Tempio Pausania)

edificio religioso di Tempio Pausania
Cattedrale di San Pietro apostolo
Tempio Pausania, chiesa di San Pietro (01).jpg
Facciata principale
StatoItalia Italia
RegioneSardegna
LocalitàTempio Pausania
ReligioneCristiana cattolica di rito romano
TitolarePietro apostolo
Diocesi Tempio-Ampurias
Consacrazione1839
Stile architettonicotardobarocco, neoclassico
Inizio costruzioneXV secolo
CompletamentoXIX secolo

Coordinate: 40°54′10″N 9°06′12″E / 40.902778°N 9.103333°E40.902778; 9.103333

La cattedrale di San Pietro apostolo è il principale luogo di culto cattolico di Tempio Pausania, chiesa madre della diocesi di Tempio-Ampurias. Si trova nella omonima piazza al centro della cittadina.

StoriaModifica

La chiesa di San Pietro a Tempio ha origini medievali. Della fabbrica quattrocentesca restano oggi poche tracce, alla base del campanile e della facciata. La conformazione attuale del tempio si deve in particolare ai rifacimenti operati negli anni '30 del XIX secolo, quando la chiesa venne elevata a cattedrale. La consacrazione avvenne il 2 giugno 1839 ad opera del vescovo Capece, committente di molti arredi marmorei del San Pietro.

DescrizioneModifica

ArchitetturaModifica

La fabbrica venne realizzata in conci di granito. Nella facciata principale, abbastanza semplice, si aprono un portale strombato con arco a tutto sesto e due finestre. Più movimentato il prospetto del lato sud, in stile neoclassico, scandito da coppie di paraste e cornici, in cui si aprono finestre e un portale sormontati da timpano e alcuni oculi ciechi ornati da mosaici.

L'interno è a navata unica, voltata a botte, con quattro cappelle per lato e abside semicircolare. Le cappelle più prossime al presbiterio sono maggiormente sviluppate in profondità, dando così l'impressione della presenza di un transetto. L'area presbiteriale è sopraelevata e cinta da una balaustra marmorea. Interessanti gli arredi marmorei ottocenteschi, in stile barocco genovese, tra cui l'altare maggiore, il pulpito, il fonte battesimale e alcune statue.


Galleria di immagini
 
Facciata laterale
 
Interno
 
Altare
 
Cappella
 
Cappella

Organo a canneModifica

Sulla cantoria in controfacciata, si trova l'organo a canne, costruito nel 1980 da Paolo Ciresa. Lo strumento è a trasmissione integralmente meccanica e si articola in corpo unico con positivo tergale; dispone di 24 registri. La consolle è a finestra ed ha due tastiere di 56 note ciascuna ed una pedaliera concavo-radiale di 32.

BibliografiaModifica

  • Salvatore Naitza. Architettura dal tardo '600 al classicismo purista. Nuoro, Ilisso, 1992. ISBN 88-85098-20-7

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica