Apri il menu principale

Cavo (Rio)

frazione del comune italiano di Rio
Cavo
frazione
Cavo – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Tuscany.svg Toscana
ProvinciaProvincia di Livorno-Stemma.png Livorno
ComuneRio (Italia)
Territorio
Coordinate42°51′33.95″N 10°25′16.49″E / 42.859431°N 10.421247°E42.859431; 10.421247 (Cavo)Coordinate: 42°51′33.95″N 10°25′16.49″E / 42.859431°N 10.421247°E42.859431; 10.421247 (Cavo)
Altitudine51 m s.l.m.
Abitanti620[2] (2011)
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+1
Nome abitanticavese, cavesi[1]
PatronoSan Rocco
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Cavo
Cavo

Cavo (localmente Il Cavo) è una frazione del comune italiano di Rio, nella provincia di Livorno, in Toscana.

Il borgo è situato a breve distanza dall'estrema punta nord-orientale dell'isola d'Elba.

StoriaModifica

Il toponimo Cavo deriva da capo (nell'accezione di «promontorio»)[3]. All'età romana risale la costruzione di una domus sul vicino promontorio di Capo Castello, di cui oggi rimangono alcuni settori murari in opus reticulatum e tracce di pavimentazioni interne a mosaico[4]. Nei testi medievali la località è riportata come Caput Sancti Mannati de Ilba[5] in riferimento alla presenza della chiesetta di San Menna, intitolazione poi corrottasi in San Mennato e San Bennato. Dell'edificio, distrutto intorno al 1910[6], oggi rimangono minime tracce del perimetro murario. A poca distanza dall'abitato si trova l'estremo promontorio nord-orientale dell'isola, dal XVI secolo chiamato Capo la Vite ma il cui nome originario, attestato dal Medioevo, era Caput Vie («capo della via [marittima]»).[5] Nel 1849 a Cavo sostò brevemente Giuseppe Garibaldi, mentre si recava dal continente all'isola di Caprera.

Tra la fine del XIX secolo e gli inizi del XX, Cavo divenne la località vacanziera prediletta della famiglia Tonietti, che amministrava le miniere di ferro del circondario di Rio Marina. Alla presenza dei Tonietti è legata l'edificazione di tre importanti strutture: la Villa Bellariva (in stile neogotico), la Villa Tonietti e la Cappella Tonietti. Nei primi decenni del XX secolo, a Cavo aveva la propria residenza estiva il latinista Concetto Marchesi.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

Infrastrutture e trasportiModifica

La frazione del Cavo è servita da un servizio di aliscafo (Toremar) e, in estate, dal traghetto della compagnia Moby Lines.

NoteModifica

  1. ^ Teresa Cappello, Carlo Tagliavini, Dizionario degli etnici e dei toponimi italiani, Bologna, Pàtron Editore, 1981, p. 139.
  2. ^ Dati del censimento Istat 2011.
  3. ^ Silvestre Ferruzzi, Signum, Portoferraio 2010.
  4. ^ Michelangelo Zecchini, Isola d'Elba. Le origini, Lucca 2001.
  5. ^ a b Bernardo Maragone, Annales Pisani, 1182.
  6. ^ Remigio Sabbadini, I nomi locali dell'Elba, Milano 1920.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Toscana: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Toscana