Apri il menu principale
Caxias do Sul
comune
Caxias do Sul – Stemma Caxias do Sul – Bandiera
Caxias do Sul – Veduta
Localizzazione
StatoBrasile Brasile
Stato federatoBandeira do Rio Grande do Sul.svg Rio Grande do Sul
MesoregioneNordeste Rio-Grandense
MicroregioneCaxias do Sul
Amministrazione
SindacoDaniel Antonio Guerra (Partito Repubblicano Brasiliano)
Territorio
Coordinate29°10′06″S 51°10′46″W / 29.168333°S 51.179444°W-29.168333; -51.179444 (Caxias do Sul)Coordinate: 29°10′06″S 51°10′46″W / 29.168333°S 51.179444°W-29.168333; -51.179444 (Caxias do Sul)
Altitudine817 m s.l.m.
Superficie1 644,296 km²
Abitanti504 069[1] (2018)
Densità306,56 ab./km²
Altre informazioni
LinguePortoghese, Talian
Cod. postale95000-000
Prefisso54
Fuso orarioUTC-3
Codice IBGE4305108
Nome abitantiCaxiense
PatronoSanta Teresa de Ávila
Cartografia
Mappa di localizzazione: Brasile
Caxias do Sul
Caxias do Sul
Caxias do Sul – Mappa
Sito istituzionale

Caxias do Sul è un comune del Brasile nello Stato del Rio Grande do Sul, parte della mesoregione del Nordeste Rio-Grandense e della microregione di Caxias do Sul.

Fu fondata il 20 giugno 1890 da immigrati italiani originari del Veneto ma con alcuni membri di altre origini come tedesco, francese, spagnolo e polacco.

Il clima è subtropicale d'altitudine (la città si trova a quasi 900 metri).

EconomiaModifica

A Caxias vi è la sede del costruttore di autobus Marcopolo, il più grande del Brasile.

 
Vista panoramica di Caxias do Sul dalla collina Festa da Uva

ClimaModifica

Il clima di Caxias do Sul è oceanico (Cfb), con estati relativamente calde, inverni relativamente freddi e gelate sporadiche, più frequenti nelle altitudini più elevate e nelle aree meno urbanizzate nell'estremo est della città. Può nevicare nei mesi più freddi, ma questo è un fenomeno molto più raro e quando si presenta di solito è mite. Tuttavia, sono già state registrate nevicate relativamente abbondanti, con notevole accumulo - l'ultimo tra il 26 e il 27 agosto 2013.

 
Neve a Caxias do Sul, 27 agosto 2013

AgricolturaModifica

Il censimento agricolo del 2006 ha rivelato 2.712 singoli produttori agricoli, con 74.418 ettari di terra, 278 società per azioni o consorzi (7.379 ha), 5 cooperative (379 ha), 56 produttori in società per azioni (3.747 ha). 9.039 ettari erano destinati a colture permanenti e 5.882 ettari per colture temporanee, 30.948 ettari per pascoli naturali e 1.778 ettari per pascoli ben piantati. Le mandrie più importanti nel 2008 avevano 39.494 capi di bestiame, con una produzione di 9.833.000 litri di latte, 26.838 suini, 15.694 quaglie, dando 75.000 uova e 700.377 polli, producendo 12.283.000 dozzine di uova e 5.572.086. Galli, pollastre, galline e pulcini. Sono stati prodotti anche 59 870 kg di miele d'api. Nel 2008 si è distinta la produzione di mele, con 117.450 tonnellate, per un valore di 74,9 milioni di reais, 66.600 tonnellate di uva, 41,7 milioni di reais e 36.900 tonnellate di pomodoro, per un valore di 32,3 milioni di reais. Altre colture molto meno significative sono il mais (18.000 t), il cachi (8.100 t), la cipolla (4.500 t), l'arancia (2.220 t), la pesca (3.556 t) e molte altre in misura ancora minore. Importante anche la produzione di legna da ardere, con 31.216 m³, e legna rotonda, con 81.060 m³.

NoteModifica

  1. ^ (PT) Instituto Brasileiro de Geografia e Estatística (IBGE), Estimativas da população residente no Brasil e unidades da federação com data de referência em 1º de julho de 2018, su agenciadenoticias.ibge.gov.br, 29 agosto 2018. URL consultato il 29 agosto 2018.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN130225025 · LCCN (ENn83158624 · BNF (FRcb119343844 (data) · WorldCat Identities (ENn83-158624
  Portale Brasile: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Brasile