Apri il menu principale

Census Johnston

rugbista a 15 samoano di origine neozelandese
Census Johnston
Census Johnston 2013 (cropped).jpg
Census Johnston nel 2013
Dati biografici
Paese Nuova Zelanda Nuova Zelanda
Altezza 189 cm
Peso 137 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Union Samoa Samoa
Ruolo Pilone
Squadra Bayonne
Carriera
Attività provinciale
2005-06 Taranaki 10 (10)
Attività di club¹
2000-01 Coarraze-Nay
2006 Biarritz 12 (0)
2006-09 Saracens 44 (20)
2009-17 Tolosa 172 (50)
2017-19 Racing 92 20 (0)
2019- Bayonne 3 (0)
Attività da giocatore internazionale
2005-
2006-08
Samoa Samoa
Pacific Islanders
57 (20)
3 (0)

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito

Statistiche aggiornate al 18 settembre 2019

Census Aokuso Iopu Johnston (Auckland, 6 maggio 1981) è un rugbista a 15 neozelandese internazionale per Samoa, che milita come pilone nel Bayonne.

BiografiaModifica

Nato in una famiglia di origine samoana, Johnston si formò nel Ponsonby di Auckland prima di essere mandato in Francia, nel 2000, in una formazione di Fédérale 1, il Coarraze-Nay[1]; ivi trascorse sei mesi per poi tornare in Nuova Zelanda[1]. In patria fu selezionato dalla formazione provinciale di Taranaki con cui debuttò in campionato interprovinciale nel 2005, per poi trascorrere un'altra interstagione in Francia nel Biarritz con cui si laureò campione nazionale[1][2].

Nel 2005, avendo optato per rappresentare Samoa, debuttò per la Nazionale pacifica in un test match contro l'Australia[3].

Nel 2006 si trasferì in Inghilterra ai Saracens con un contratto triennale[4], debuttando in Premiership a dicembre contro Northampton marcando anche una meta[5].

A fine 2006 fu anche convocato nella selezione internazionale dei Pacific Islanders, formata da giocatori delle federazioni di Figi, Samoa e Tonga sul modello dei British Lions; debuttò in tale formazione contro il Galles[6] e vi disputò l'ultimo dei tre incontri contro la Francia nel 2008[7]. Nel 2007 fu incluso nella rosa samoana che prese parte alla Coppa del Mondo in Francia, prendendo parte a tutti e quattro gli incontri della fase a gironi in cui la squadra fu impegnata.

A maggio 2009, con il contratto con i Saracens in scadenza, firmò un impegno biennale con il Tolosa[8] con cui salì subito sul trono d'Europa alla prima stagione, vincendo la Heineken Cup 2009-10; la stagione successiva invece lo vide campione di Francia e partecipante alla Coppa del Mondo di rugby 2011 in Nuova Zelanda, in campo in tutti gli incontri della prima fase cui Samoa prese parte.

Nel frattempo, poco prima della scadenza del biennale, aveva prolungato il proprio impegno con il Tolosa[9], e nel 2012 si assicurò un nuovo titolo di campione di Francia, il secondo consecutivo. Un anno dopo rinnovò il contratto con il club fino al 2016[10].

Avendo abbandonato la Nazionale samoana a fine 2014 dopo un contenzioso con la propria Federazione riguardante i rimborsi ai giocatori per l'attività internazionale[11], rimase a completa disposizione del Tolosa, rinnovando il contratto con una clausola con la quale rinunciava alla maglia di Samoa; tuttavia, a luglio 2015, rispose a una chiamata per prendere parte al test match che la squadra aveva in programma ad Apia contro la Nuova Zelanda, il primo incontro ufficiale di sempre degli All Blacks sul suolo samoano[12] e successivamente, per sopperire a un'assenza, il C.T. della Nazionale lo convocò per la Coppa del Mondo di rugby 2015 e Johnston accettò, aprendo il contenzioso, in tale occasione, con il proprio club[11] per bocca del suo nuovo allenatore Fabien Pelous il quale preannunciò non meglio specificate «conseguenze» per tale azione[11].

Terminata la Coppa con l'eliminazione di Samoa al primo turno, tuttavia, Johnston rientrò nel suo club e si rese disponibile. Nell'estate 2017 Johnston annunciò, dopo otto stagioni trascorse al Tolosa, di aver firmato un contratto con il Racing 92[13]. Dopo due annate spese nel club parigino, nell'estate 2019 si trasferì al Bayonne[14].

Johnston vanta inoltre diversi inviti nei Barbarians, il primo dei quali a dicembre 2008 nel tradizionale match di fine tour con la Nazionale dell'Emisfero Sud in visita nelle Isole Britanniche; l'avversario fu un XV dell'Australia[15].

PalmarèsModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c (FR) Samoa : Les deux amours de Census Johnston, in Sud-Ouest, 23 novembre 2012. URL consultato il 9 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 9 novembre 2015).
  2. ^ (FR) Census Johnston (Samoa): "Ma vie est devenue française", in RugbyRama, 23 novembre 2012. URL consultato il 9 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 9 novembre 2015).
  3. ^ (EN) John Griffiths, The story of the Johnston brothers, in ESPN, 18 gennaio 2014. URL consultato il 9 novembre 2015.
  4. ^ (EN) Ins and Outs, in BBC, 2 agosto 2006. URL consultato il 23 ottobre 2015.
  5. ^ (EN) Saracens 38-15 Northampton, in BBC, 27 dicembre 2006. URL consultato il 9 novembre 2015.
  6. ^ (EN) Wales 38-20 Pacific Islanders, in BBC, 11 novembre 2006. URL consultato il 24 ottobre 2015.
  7. ^ (EN) France 42-17 Pacific Islands, in BBC, 15 novembre 2008. URL consultato il 24 ottobre 2015.
  8. ^ (FR) Census Johnston rejoint le stade toulousain pour deux ans, in La Dépêche du Midi, 7 maggio 2009. URL consultato il 10 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 10 novembre 2015).
  9. ^ (FR) Toulouse : Johnston trois ans de plus, in Rugby 365, 27 gennaio 2011. URL consultato il 10 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 10 novembre 2015).
  10. ^ (FR) Philippe Lauga, Johnston naturalisé… Toulousain, in La Dépêche du Midi, 7 dicembre 2013. URL consultato il 10 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 10 novembre 2015).
  11. ^ a b c (EN) Liam Napier, Samoan prop Census Johnston savouring Rugby World Cup after battle with Toulouse, in Stuff, Fairfax Media, Ltd, 30 settembre 2015. URL consultato il 10 novembre 2015.
  12. ^ (EN) Joe Hewison, Samoa prop Census Johnston relishes chance to "fulfil my duty" in international return, su rugbyworldcup.com, World Rugby, 24 settembre 2015. URL consultato il 10 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 10 novembre 2015).
  13. ^ TRANSFERTS - Patricio Albacete, Vasil Kakovin et Census Johnston signent au Racing 92, in Rugbyrama, 16 giugno 2017. URL consultato il 18 settembre 2017.
  14. ^ (FR) À 38 ans, Johnston part pour un énième défi, su rugbyrama.fr, 21 agosto 2019. URL consultato il 18 settembre 2019 (archiviato il 18 settembre 2019).
  15. ^ (EN) Barbarians 11-18 Australia, in BBC, 3 dicembre 2008. URL consultato il 10 novembre 2015.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica