Apri il menu principale

Centro di Documentazione Europea

Un Centro di Documentazione Europea (CDE, chiamato anche EDC, dall'inglese European Documentation Centre) è un corpo istituito dalla Commissione europea destinato alla collezione, organizzazione e diffusione delle documentazione cartacea ed elettronica prodotta dalle istituzioni comunitarie a fini educativi e di ricerca.[1]

StoriaModifica

I Centri di Documentazione Europea vennero istituiti nel 1963 dalla Commissione europea. Sono ospitati prevalentemente nelle università, biblioteche universitarie, istituti di ricerca (anche non universitari), sia pubblici che privati, e istituti di istruzione superiore.[2]

Al 2016 erano presenti 376 CDE in 27 stati membri della Comunità, escluso il Lussemburgo.[3] I centri possono essere ospitati anche negli Stati candidati o del tutto esterni all'Unione, sempre in collaborazione con istituzioni locali e la Commissione europea. È il caso dell'Università battista di Hong Kong,[4] il cui centro venne concordato nel 1995 e aperto nel 1997,[5] o dell'Università Chulalongkorn di Bangkok.[6]

Funzioni e obiettiviModifica

Il mandato di un CDE è di ottenere tutte le pubblicazioni, documenti, contratti, database elettronici ufficiali dell'UE e renderli disponibili a ricercatori, educatori, studenti e altri soggetti eventualmente interessati, al fine di "promuovere il dibattito sull'Unione europea" e "consolidare l'insegnamento e la ricerca nel settore dell'integrazione europea".[1][2]

  • Database ufficiali UE:
    • CORDIS: servizio comunitario di informazione in materia di ricerca e sviluppo
    • Curia: giurisprudenza UE
    • EUR-Lex: legislazione UE
    • PreLex: procedure inter-istituzionali
    • Eurostat: statistiche europee
    • SCADplus: legislazione UE
    • Tenders Electronic Daily: appalti e contratti UE

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) European Documentation Centers, su europa.eu, Unione europea. URL consultato il 22 maggio 2018 (archiviato il 2 agosto 2016).
  2. ^ a b I Centri di Documentazione Europea (CDE), su cdeita.it, Rete italiana dei Centri di Documentazione Europea. URL consultato il 22 maggio 2018 (archiviato il 2 gennaio 2018).
  3. ^ (EN) Biblioteca del Segretariato del Consiglio, Training Seminar for European Documentation Centres, su consilium.europa.eu, Consiglio europeo, Consiglio dell'Unione europea, 9 giugno 2016. URL consultato il 22 maggio 2018.
  4. ^ (EN) EU Centres World Meeting (PDF), su eeas.europa.eu, Servizio europeo per l'azione esterna, ottobre 2012. URL consultato il 22 maggio 2018 (archiviato il 22 maggio 2018).
  5. ^ (EN) The European Documentation Centre, Baptist University Hong Kong. URL consultato il 22 maggio 2018 (archiviato il 2 dicembre 2014).
  6. ^ (EN) European Documentation Centre, su chula.ac.th, Chulalongkorn University Bangkok. URL consultato il 22 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 9 settembre 2006).
  7. ^ Documenti ufficiali, su europa.eu, Unione europea. URL consultato il 22 maggio 2018 (archiviato il 22 maggio 2018).

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica