Apri il menu principale

Cercle Brugge Koninklijke Sportvereniging

squadra calcistica belga
Cercle Brugge K.S.V.
Calcio Football pictogram.svg
CercleBruges.png
Groen en Zwart
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px bisection vertical HEX-1D913D Black.svg Verde, nero
Dati societari
Città Bruges
Nazione Belgio Belgio
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Belgium (civil).svg URBSFA/KBVB
Campionato Pro League
Fondazione 1899
Presidente Belgio Frans Schotte
Allenatore Francia Laurent Guyot
Stadio Stadio Jan Breydel
(29.945 posti)
Sito web www.cerclebrugge.be
Palmarès
Titoli nazionali 3 Campionati belgi
Trofei nazionali 2 Coppe del Belgio
Si invita a seguire il modello di voce

Il Cercle Brugge Koninklijke Sportvereniging, abbreviato in Cercle Brugge KSV e noto comunemente come Cercle Brugge o in breve Cercle, è una società calcistica belga con sede nella città di Bruges. Milita attualmente in Pro League, la massima serie del campionato belga di calcio.

Fondato nel 1899, disputa le gare interne nello Stadio Jan Breydel di Bruges, che condivide con i concittadini del Bruges.

Vinse il primo titolo nazionale nel 1911, per poi ripetersi nel 1927 e nel 1930. In bacheca annovera anche due Coppe del Belgio, vinte nel 1927 e nel 1985. Vanta inoltre varie partecipazioni alle coppe europee.

Indice

StoriaModifica

Il Royal Cercle Sportif Brugeois fu fondato il 9 aprile 1899 e registrato alla federcalcio belga il 7 novembre dello stesso anno (matricola numero 12). A costituirlo furono ex studenti dell'istituto Saint-François-Xavier di Bruges. Poco dopo si fonde con il Rapid Football Club e nel 1902 ingloba una paerte dei membri del Vlaamsche Football Club.

Nel 1911 divenne la prima squadra fiamminga a vincere il campionato belga, dopo due club valloni (RFC Liegi, tre volte) e due club di Bruxelles (il Racing Bruxelles e l'Union Saint-Gilloise, sei volte a testa). Si ripeté nel 1927, anno in cui vinse anche la Coppa del Belgio, e nel 1930.

Dopo la seconda guerra mondiale il Cercle visse un periodo di declino. Tornato in massima serie (dopo quindici anni) solo nel 1961, retrocesse nuovamente in seconda serie nel 1965-1966, ma, accusato di corruzione, fu condannato dalla goiustizia sportiva alla retrocessione in terza divisione. Nel 1967 il club ingaggiò l'allenatore Urbain Braems e si diede un obiettivo: risalire in massima serie entro cinque anni. L'obiettivo fu centrato nel 1971. Frattanto, nel luglio 1968 il club aveva cambiato nome in Cercle Brugge Koninklijke Sportvereniging.

Tornata in massima divisione, la squadra si salvò subito grazie al quinto posto del 1971-1972. Ebbe solo due allenatori dal 1967 al 1977, Urbain Braems e Han Grijzenhout, che si accasò al Lokeren e fu sostituito nell'estate del 1977 dal greco Lakis Petropoulos. Il tecnico ellenico ebbe difficoltà di ambientamento anche a causa delle difficoltà linguistiche e la sua gestione fallimentare si chiuse con la retrocessione della squadra in seconda serie. Il rientrante Han Grijzenhout riuscì a riportare il Cercle in massima serie, grazie al secondo posto in seconda divisione.

Seguirono anni di consolidamento in massima serie, con un climax raggiunto nel 1984-1985, quando il club si aggiudicò nuovamente la Coppa del Belgio battendo in finale il Beveren ai tiri di rigore (1-1 dopo i tempi supplementari) e qualificandosi così per una coppa europea dopo cinquant'anni.

Nel 1985-1986, in Coppa delle Coppe, il Cercle uscì al primo turno contro la Dinamo Dresda per la regola dei gol fuori casa (vittoria per 3-2 in casa e sconfitta per 2-1 in trasferta). In quella stagione raggiunse nuovamente la finale della Coppa del Belgio, dove fu sconfitta per 3-0 dai concittadini del Bruges, che beneficiò di due discussi calci di rigore realizzati da Jean-Pierre Papin.

Decisivo fu poi l'ingaggio, nel 1988, del talentuoso jugoslavo Josip Weber, che dopo un periodo di adattamento iniziò a segnare con continuità, issandosi in vetta alla classifica dei marcatori della squadra del periodo 1989-1994 e laureandosi capocannoniere del campionato dal 1992 al 1994. Negli anni '90 un altro elemento chiave del Cercle fu il rumeno Dorinel Munteanu.

Giunta nuovamente in finale di Coppa del Belgio nel 1995-1996, la squadra perse per 2-1 ancora contro il Club Brugge, che si aggiudicò così il double campionato-coppa, liberando un posto per il Cercle, che ebbe dunque accesso alla Coppa UEFA 1996-1997.

 
Stijn De Smet in azione con il Cercle Brugge nel 2008

L'annata 1996-1997, sotto la guida di Jerko Tipurić, vide il Cercle uscire al primo turno di Coppa UEFA contro i norvegesi del Brann e uscire indebolito dal calciomercato estivo, prima dell'amara retrocessione in seconda serie.

Per le cinque stagioni successive il Cercle non riuscì a ottenere la promozione in massima serie. Nel 2002-2003 alla presidenza del club subentrarono Frans Schotte e il ritorno in panchina di Jerko Tipurić, che guidò i suoi alla promozione in Jupiler League dopo sei anni.

Dal 2003 il Cercle si piazzò regolarmente a metà classifica della divisione di vertice del calcio belga, andando oltre solo nel 2007-2008, quando giunse quarta. Partecipò anche alla UEFA Europa League 2010-2011, in cui riuscì a superare il secondo turno contro i finlandesi del TPS, prima dell'eliminazione contro i ciprioti dell'Anorthosis al terzo turno. Nel 2012-2013 il Cercle rischiò la retrocessione in seconda serie, ma, pur essendosi classificato ultimo, si salvò dopo aver vinto il play-out contro la penultima, il Beerschot, e poi il successivo girone di play-out. Nella stessa annata raggiunse la finale della Coppa del Belgio, persa contro il Genk.

Il quindicesimo posto dell'annata 2013-2014 obbligò il Cercle a disputare nuovamente i play-off per evitare la retrocessione, ma stavolta tre sconfitte contro il Lierse, inclusa quella subita nella stagione regolare, condannarono il club di Bruges a una nuova retrocessione in seconda serie dopo dodici anni.

Dopo quattro anni di militanza in Tweede Klasse, la seconda divisione, nel 2017-2018 il club ha riguadagnato la massima serie.

RivalitàModifica

Dalla sua fondazione il Cercle vive un'accesa rivalità con i concittadini del Bruges, con cui disputa il derby di Bruges. Malgrado la varietà della provenienza sociale suoi sostenitori, il Club Brugge è reputato la squadra della borghesia, mentre il Cercle è visto come la squadra del popolo. Dal 1975 le due squadre condividono lo Stadio Jan Breydel di Bruges.

CronistoriaModifica

Cronistoria del Cercle Brugge Koninklijke Sportvereniging
  • 1899: fondazione del club
  • 1899-00 ·

  • 1900-01 · 9º in Division d'Honneur.
  • 1901-02 · 4º nel Gruppo A.
  • 1902-03 · 3º nel Gruppo A.
  • 1903-04 · 3º nel Gruppo A.
  • 1904-05 · 8º in Division d'Honneur.
  • 1905-06 · 8º in Division d'Honneur.
  • 1906-07 · 6º in Division d'Honneur.
  • 1907-08 · 10º in Division d'Honneur.
  • 1908-09 · 6º in Division d'Honneur.
  • 1909-10 · 3º in Division d'Honneur.

  • 1910-11   Campione del Belgio (1º titolo).
  • 1911-12 · 5º in Division d'Honneur.
  • 1912-13 · 5º in Division d'Honneur.
Finalista nella Coppa del Belgio.
  • 1913-14 · 3º in Division d'Honneur.
  • 1914-15 · Non disputato
  • 1915-16 · Non disputato
  • 1916-17 · Non disputato
  • 1917-18 · Non disputato
  • 1918-19 · Non disputato
  • 1919-20 · 8º in Division d'Honneur.

  • 1920-21 · 5º in Division d'Honneur.
  • 1921-22 · 6º in Division d'Honneur.
  • 1922-23 · 3º in Division d'Honneur.
  • 1923-24 · 3º in Division d'Honneur.
  • 1924-25 · 4º in Division d'Honneur.
  • 1925-26 · 5º in Division d'Honneur.
  • 1926-27   Campione del Belgio (2º titolo).
Vince la Coppa del Belgio (1º titolo).
  • 1927-28 · 3º in Division d'Honneur.
  • 1928-29 · 4º in Division d'Honneur.
  • 1929-30   Campione del Belgio (3º titolo).

  • 1930-31 · 7º in Division d'Honneur.
  • 1931-32 · 6º in Division d'Honneur.
  • 1932-33 · 3º in Division d'Honneur.
  • 1933-34 · 8º in Division d'Honneur.
  • 1934-35 · 6º in Division d'Honneur.
  • 1935-36   13º in d'Honneur. Retrocesso in Division 1
  • 1936-37 · 6º in Division I, Gruppo B.
  • 1937-38   1º in Division 1.. Promosso in Division d'Honneur
  • 1938-39 · 11º in Division d'Honneur.
  • 1939-40 · Non disputato

  • 1940-41 · Non disputato
  • 1941-42 · 13º in Division d'Honneur.
  • 1942-43 · 8º in Division d'Honneur.
  • 1943-44 · 8º in Division d'Honneur.
  • 1944-45 · Non disputato
  • 1945-46   19º in Division d'Honneur. Retrocesso in Division 1
  • 1946-47 ·
  • 1947-48 ·
  • 1948-49 ·
  • 1949-50 ·

  • 1950-51 ·
  • 1951-52 ·
  • 1952-53 ·
  • 1953-54 ·
  • 1954-55 ·
  • 1955-56 ·
  • 1956-57 · 10º in Division II.
  • 1957-58 · 11º in Division II.
  • 1958-59 · 3º in Division I.
  • 1959-60 · 3º in Division I.

  • 1960-61   2º in Division 2. Promosso in Division 1
  • 1961-62 · 14º in Division I.
  • 1962-63 · 11º in Division I.
  • 1963-64 · 10º in Division I.
  • 1964-65 · 11º in Division I.
  • 1965-66   16º in Division I Retrocesso in Division 3
  • 1966-67 ·
  • 1967-68 ·
  • 1968-69 · 4º in Division II.
  • 1969-70 · 6º in Division II.

  • 1970-71   1º in Division 2. Promosso in Division 1
  • 1971-72 · 5º in Division I.
  • 1972-73 · 11º in Division I.
  • 1973-74 · 8º in Division I.
  • 1974-75 · 10º in Division I.
  • 1975-76 · 13º in Division I.
  • 1976-77 · 8º in Division I.
  • 1977-78   17º in Division I. Retrocesso in Division 2
  • 1978-79   1º in Division 2. Promosso in Division 1
  • 1979-80 · 10º in Division I.

Vince la Coppa del Belgio (2º titolo).
Eliminato nel primo turno della Coppa delle Coppe.
Finalista nella Coppa del Belgio.

Finalista nella Coppa del Belgio.
Eliminato nel primo turno della Coppa delle Coppe.
  • 1997-98 · 10º in Division II.
  • 1998-99 · 9º in Division II.
  • 1999-00 · 8º in Division II.

  • 2000-01 · 7º in Division II.
  • 2001-02 · 6º in Division II.
  • 2002-03   1º in Division 2. Promosso in Division 1
  • 2003-04 · 14º in Division I.
  • 2004-05 · 10º in Division I.
  • 2005-06 · 14º in Division I.
  • 2006-07 · 12º in Division I.
  • 2007-08 · 4º in Division I.
  • 2008-09 · 9º in Division I.
  • 2009-10 · 9º in Division I.
Finalista nella Coppa del Belgio.

Eliminato nel terzo turno preliminare dell'Europa League.
Finalista nella Coppa del Belgio.
  • 2013-14 · 11º in Division I.
  • 2014-15 · 15º in Division I.  Retrocesso in Tweede Klasse
  • 2015-16 · 5º in Proximus League.
  • 2016-17 · 8º nel primo periodo e 3º nel secondo periodo in Proximus League.
3º nei play-out.
  • 2017-18   3º nel primo periodo e 1º nel secondo periodo in Proximus League.
Vince lo spareggio promozione contro il Beerschot. Promosso in Pro League
  • 2018-19 · in Division I/ProLeague.

AllenatoriModifica

Note:

  1. Ruysschaert sostituì lo squalificato Versyp per alcuni mesi.

OrganicoModifica

RosaModifica

Aggiornata al 31 agosto 2018[1].

N. Ruolo Giocatore
1   P Paul Nardi
2   D Pierre-Daniel N'Guinda
4   D Jérémy Taravel
5   C Isaac Koné
6   A Serge Gakpé
7   A Jonathan Farías
8   D Lloyd Palun
9   A Gianni Bruno
10   C Xavier Mercier
11   A Guevin Tormin
12   A Dylan De Belder
13   A Kylian Hazard
14   A Irvin Cardona
15   C Johanna Omolo
16   P Miguel Van Damme
17   D Yoann Etienne
N. Ruolo Giocatore
18   A Nabil Alioui
19   D Benjamin Lambot
20   C Kévin Hoggas
21   C Arnaud Lusamba
22   A Anderson López
23   A Franck Irie
24   D Naomichi Ueda
25   P Brian Vandenbussche
26   C Kévin Appin
27   A Adrien Bongiovanni
28   D Benjamin Delacourt
29   D Vitinho
30   D Adama Traoré
31   C Nicolò Cudrig
32   D Robbe Decostere

Rosa 2016-2017Modifica

Aggiornata al 2 marzo 2017.[2]

N. Ruolo Giocatore
1   P Paul Nardi
2   D Xavier Luissint
3   D Wesley Vanbelle
5   D Mehdi Khchab
6   C Christophe Vincent
7   A Ilombe Mboyo
8   A Tafsir Chérif
9   A Arne Naudts
10   A Daniel Oliveira
11   A Jessy Gálvez López
12   A Tomislav Kiš
14   C Sebastiaan Brebels
15   D Pierre Bourdin
16   P Miguel Van Damme
17   D Raphaël Diarra
N. Ruolo Giocatore  
18   D Mehdi Beneddine
19   C Benjamin Lambot
21   C Amadou Tidiane Diallo
22   C Paolino Bertaccini
23   A Neil Dildick
24   C Guillaume De Schryver
25   C Niels Coussement
26   A Alhassane Soumah
27   D Gilles Dewaele
33   C Mathieu Maertens
42   P Thomas de Bie
77   C Ivan Yagan
83   P Gilles Lentz
91   C Samuel Fabris
98   A Laurenz Simoens

Rosa 2015-2016Modifica

Aggiornata al 2 marzo 2016.[2]

N. Ruolo Giocatore
2   D Xavier Luissint
3   D Wesley Vanbelle
6   C René Sterckx
7   C Tibo Van de Velde
8   A Thomas Jutten
9   A Arne Naudts
10   A Daniel Oliveira
11   A Sam Valcke
15   D Pierre Bourdin
16   P Miguel Van Damme
19   C Benjamin Lambot
21   C Ayron Verkindere
N. Ruolo Giocatore  
24   D Dennes de Kegel
25   C Maxim Vandewalle
26   A Lonsana Doumbouya
27   D Gilles Dewaele
28   C Karel Van Roose
33   C Mathieu Maertens
38   C Faris Haroun
41   C Thibaut Van Acker (captain)
42   P Thomas de Bie
77   C Ivan Yagan
98   A Laurenz Simoens

Rosa 2014-2015Modifica

Aggiornata al 2 febbraio 2015.[2]

N. Ruolo Giocatore
1   P Olivier Werner
3   D Noë Dussenne
4   D Bart Buysse
6   D Stef Wils
7   C Tim Smolders
8   D Hans Cornelis (captain)
9   A Albian Muzaqi
10   C Stipe Bačelić-Grgić
11   A Sam Valcke
15   D Pierre Bourdin
16   P Miguel Van Damme
17   C Jilke Deconinck
19   A Richard Sukuta-Pasu
20   D Ismaïla N'Diaye
N. Ruolo Giocatore  
21   C Ayron Verkindere
22   A Joey Godee
24   D Dennes de Kegel
26   C Maarten Martens
27   D Gilles Dewaele
28   C Karel Van Roose
30   C Kristof D'Haene
33   C Mathieu Maertens
38   C Faris Haroun
40   C Stephen Buyl
41   C Thibaut Van Acker
89   A Junior Kabananga
96   A Jinty Caenepeel

Rosa 2013-2014Modifica

Aggiornata al 30 agosto 2013.[2]

N. Ruolo Giocatore
1   P Joris Delle
2   D Koenraad Hendrickx
4   D Bart Buysse
5   D Gregory Mertens
6   C Arnar Viðarsson
7   C Tim Smolders
8   D Hans Cornelis (captain)
11   A Gaël Etock
16   P Miguel Van Damme
17   C Jilke Deconinck
20   D Thomas Goddeeris
22   A Joey Godee
24   C Lukas Van Eenoo
N. Ruolo Giocatore  
25   P Bram Verbist
26   D Stef Wils
28   C Karel Van Roose
29   D Jasper Ameye
30   A Kristof D'haene
32   C Alessio Staelens
34   A Arne Naudts
39   P Jo Coppens
40   A Stephen Buyl
41   C Thibaut Van Acker
45   C Faris Haroun
89   A Junior Kabananga

PalmarèsModifica

Competizioni nazionaliModifica

1910-1911, 1926-1927, 1929-1930
1937-1938, 1970-1971, 1978-1979, 2002-2003, 2017-2018
1955-1956, 1967-1968
1926-1927, 1984-1985

Altri piazzamentiModifica

Terzo posto: 1909-1910, 1913-1914, 1922-1923, 1923-1924, 1927-1928, 1932-1933
Finalista: 1912-1913, 1985-1986, 1995-1996, 2009-2010, 2012-2013
Semifinalista: 1976-1977, 1986-1987, 2008-2009, 2010-2011, 2014-2015
Semifinalista: 1985-1986
Finalista: 1985, 1996

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio