Cervaro
Stato Italia Italia
Regioni Campania Campania
Puglia Puglia
Province Avellino Avellino
Foggia Foggia
Lunghezza 105 km
Portata media 2,80 m³/s
Bacino idrografico 805 km²
Altitudine sorgente 850 m s.l.m.
Nasce M. Grossateglia, Monteleone di Puglia
Sfocia Mar Adriatico - Golfo di Manfredonia

Il Cervaro è un corso d'acqua pugliese a carattere prevalentemente torrentizio, con piene anche rovinose (piena del 2003: 682 m²/s[senza fonte]), della lunghezza di circa 105 km. Le sue sorgenti si trovano nei Monti Dauni Meridionali, alle pendici del Monte Grossateglia (987 m s.l.m.) nel territorio di Monteleone di Puglia. Il suo corso si districa tra le province di Avellino e Foggia per poi sfociare nel mare Adriatico nei pressi di Manfredonia.

I principali affluenti di sinistra sono i torrenti Pecoraro, Lavella e Sannoro. Da destra vi confluiscono i torrenti Avella, Iazzano e Biletra. Dalla confluenza col Sannoro sino al Ponte della SS 16 è stato costituito il Sito di Importanza Comunitaria “Valle del Cervaro – Bosco dell'Incoronata” caratterizzato da un'importante presenza di flora e fauna ripariale e nel Parco naturale regionale Bosco Incoronata sono presenti gli ultimi lembi di una primitiva foresta planiziale. Inoltre presso la foce le sue acque durante l'inverno alimentano le Paludi dell'Oasi Lago Salso (importante zona umida all'interno del Parco Nazionale del Gargano).

Il Cervaro è citato nella Naturalis Historia di Plinio il vecchio con il nome Cerbalus (3, 103) nella parte riguardante la geografia della zona. In questo testo, il fiume è presentato come il confine superiore della regione della Daunia.

Negli ultimi anni sono stati eseguiti importanti lavori di bonifica e recupero del fiume nell'alta valle del Cervaro tra i comuni di Savignano Irpino e Bovino, sono stati ripristinati gli argini ed stato allargato il letto rendendo questa valle molto interessante per escursionisti e amanti della pesca sportiva.

Voci correlateModifica

  Portale Puglia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Puglia