Cesare Sforza

nobile e religioso italiano
Cesare Sforza
Pala Sforzesca - detail 02.jpg
Maestro della Pala Sforzesca, particolare della Pala Sforzesca, presunto ritratto di Cesare Sforza, 1494-1495
Nascita Milano, 3 maggio 1491
Morte Milano, 4 gennaio 1514
Dinastia Sforza
Padre Ludovico Maria Sforza
Madre Cecilia Gallerani
Religione cattolica

Cesare Sforza (Visconti) (Milano, 3 maggio 1491Milano, 4 gennaio 1514) è stato un religioso italiano.

BiografiaModifica

Fu figlio naturale di Ludovico Maria Sforza detto "il Moro" e della sua amante, Cecilia Gallerani. Cesare venne riconosciuto dal padre.[1] Dopo questa nascita, Cecilia fu allontanata dalla corte milanese ed ottenne in dono il feudo di Saronno e diversi beni.[2] Il duca di Milano provvide a trovarle un marito e nel 1492 Cecilia sposò Ludovico Carminati detto "il Bergamino" e si trasferì nel palazzo Carmagnola di Milano, già donato a Cesare dal padre, che accolse intellettuali e letterati.[3]

Cesare intraprese la carriera ecclesiastica e il padre tentò, all'età di sei anni, di farlo nominare arcivescovo di Milano.[4]

Il presunto ritratto di Cesare Sforza, inginocchiato accanto al padre, è contenuto nella Pala Sforzesca, opera del Maestro della Pala Sforzesca.[4][5]

NoteModifica

  1. ^ Cecilia Gallerani., su comune.sangiovanniincroce.cr.it. URL consultato il 13 maggio 2018 (archiviato dall'url originale l'11 giugno 2018).
  2. ^ Treccani.it. Gallerani Cecilia.
  3. ^ CRACOVIA (Stołeczne Królewskie Miasto Kraków).
  4. ^ a b La contessa di Saronno, su comune.saronno.va.it. URL consultato il 12 maggio 2018.
  5. ^ I figli di Ludovico il Moro nella Pala sforzesca.

Voci correlateModifica