Cesario di Nazianzo

medico greco antico

Cesario di Nazianzo (Nazianzo, 331 ca. – 369) fratello di san Gregorio Nazianzeno, è venerato come santo dalla Chiesa cattolica e dalla Chiesa ortodossa.

San Cesario di Nazianzo
Cezary z Nazjanzu.jpg
 

Confessore

 
Nascita331 ca, Nazianzo
Morte369
Venerato daChiesa cattolica, Chiesa ortodossa
Ricorrenza25 febbraio

BiografiaModifica

Fratello del vescovo e teologo san Gregorio Nazianzeno, compì i propri studi dapprima a Cesarea di Cappadocia e poi ad Alessandria in Egitto, specializzandosi nella medicina. In seguito svolse l'attività di medico presso la corte di Costantinopoli al servizio degli imperatori Costanzo II, Flavio Claudio Giuliano, e Valente, finché venne nominato da quest'ultimo questore della Bitinia.

Rimasto catecumeno per gran parte della sua vita, ricevette il battesimo dopo essere sopravvissuto al violento terremoto che distrusse la città di Nicea nel 368. Lasciò quindi la carica di questore per dedicarsi alla preghiera e alla penitenza ma, colpito da malattia, morì l'anno successivo.

Il cultoModifica

I cattolici celebrano la sua memoria liturgica il 25 febbraio, mentre la Chiesa ortodossa il 9 marzo.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN35250536 · ISNI (EN0000 0001 1307 7654 · BAV 495/11025 · CERL cnp01117855 · LCCN (ENno2002065897 · GND (DE118675249 · WorldCat Identities (ENlccn-no2002065897