Apri il menu principale

Chained to the Rhythm

Singolo di Katy Perry del 2017
Chained to the Rhythm
Chained to the Rhythm.jpg
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaKaty Perry
FeaturingSkip Marley
Tipo albumSingolo
Pubblicazione10 febbraio 2017
Durata3:57
Album di provenienzaWitness
GenereElettropop
EtichettaCapitol
ProduttoreMax Martin, Ali Payami
Registrazione2016
MXM Studios, Los Angeles (California)
Wolf Cousin Studio, Stoccolma (Svezia)
FormatiCD, download digitale
Certificazioni
Dischi d'oroBelgio Belgio[1]
(vendite: 15 000+)
Brasile Brasile[2]
(vendite: 30 000+)
Danimarca Danimarca[3]
(vendite: 15 000+)
Germania Germania[4]
(vendite: 200 000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda[5]
(vendite: 15 000+)
Dischi di platinoAustralia Australia (2)[6]
(vendite: 140 000+)
Francia Francia[7]
(vendite: 150 000+)
Canada Canada (2)[8]
(vendite: 160 000+)
Italia Italia (2)[9]
(vendite: 100 000+)
Regno Unito Regno Unito[10]
(vendite: 600 000+)
Spagna Spagna[11]
(vendite: 40 000+)
Stati Uniti Stati Uniti[12]
(vendite: 1 000 000+)
Katy Perry - cronologia
Singolo precedente
(2016)
Singolo successivo
(2017)
Logo
Logo del disco Chained to the Rhythm

Chained to the Rhythm è un singolo della cantante statunitense Katy Perry, pubblicato il 10 febbraio 2017 come primo estratto dal quinto album in studio Witness.[13]

DescrizioneModifica

Il brano è stato composto da Perry stessa insieme alla cantautrice australiana Sia e ha visto la partecipazione vocale del cantante giamaicano Skip Marley.

Il singolo è stato cantato per la prima volta il 12 febbraio 2017 in occasione dei Grammy Awards 2017 a fianco di Skip Marley, chiudendo l'esibizione della cantante con il messaggio "No hate".[14] I cantanti si sono nuovamente esibiti il 22 febbraio ai BRIT Awards 2017 con l'entrata in scena di due scheletri giganti rappresentanti ipoteticamente il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e il primo ministro inglese Theresa May. La promozione del brano è continuata: infatti il 5 marzo si sono esibiti anche agli IHeartRadio Music Awards 2017.[15][16]

Video musicaleModifica

Il 10 febbraio 2017 viene pubblicato sul canale della cantante un lyric video che mostra una piccola cucina in cui una mano prepara varie pietanze per un criceto seduto in un soggiorno che guarda la TV, che mostra un criceto che corre in una ruota.[17]

Il videoclip del brano è stato diretto da Mathew Cullen, lo stesso che già in precedenza ha lavorato con la cantante per i video di California Gurls e Dark Horse, e pubblicato il 21 febbraio 2017 su Vevo.[18]

Esso mostra la cantante che va in un luna park stile anni cinquanta futuristici chiamato «Oblivia» e sale in una gigantesca e pericolosa montagna russa chiamata «Love Me».[19][20] Il luna park dove è ambientato il video esiste davvero e si chiama Six Flags Magic Mountain. È situato a Valencia, vicino a Los Angeles.[21] In seguito vengono mostrate le altre strambe attrazioni del parco. Successivamente la cantante va in un cinema e, ad un certo punto, appare Skip Marley. La cantante prova ad avvicinarsi a lui ma viene fermata dai ballerini.[21]

TracceModifica

Testi e musiche di Katy Perry, Max Martin, Sia Furler, Ali Payami e Skip Marley.

Download digitale
  1. Chained to the Rhythm (featuring Skip Marley) – 3:57
CD singolo (Europa)
  1. Chained to the Rhythm (featuring Skip Marley) – 3:58
  2. Chained to the Rhythm (Instrumental) – 3:57

FormazioneModifica

Musicisti
Produzione
  • Max Martin, Ali Payami – produzione
  • Sam Holland – ingegneria del suono
  • Cory Bice, Jeremy Lertola – assistenza tecnica
  • Peter Karlsson – editing vocale
  • Serban Ghenea – missaggio
  • John Hanes – assistenza al missaggio
  • Tom Coyne – mastering

ClassificheModifica

NoteModifica

  1. ^ (NL) Goud en Platina - Singles 2017, Ultratop. URL consultato il 10 giugno 2017.
  2. ^ (PT) Katy Perry, Associação Brasileira dos Produtores de Discos. URL consultato il 19 giugno 2017.
  3. ^ (DA) Certificeringer, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 10 giugno 2017.
  4. ^ (DE) Gold-/Platin-Datenbak, Bundesverband Musikindustrie. URL consultato il 10 giugno 2017.
  5. ^ (EN) NZ Top 40 Singles Chart, The Official New Zealand Music Chart. URL consultato l'11 aprile 2017.
  6. ^ (EN) Accreditations - 2018 Singles, Australian Recording Industry Association. URL consultato il 21 aprile 2018.
  7. ^ (FR) Les Certifications, Syndicat national de l'édition phonographique. URL consultato il 10 giugno 2017.
  8. ^ (EN) Gold & Platinum, Music Canada. URL consultato il 7 novembre 2017.
  9. ^ Chained to the Rhythm (certificazione), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 30 ottobre 2017.
  10. ^ (EN) BRIT Certified, British Phonographic Industry. URL consultato il 17 novembre 2017. Digitare "Chained to the Rhythm" in "Search BPI Awards" e premere Invio.
  11. ^ (ES) [www.elportaldemusica.es/cancion-14065-24530-katy-perry-feat-skip-marley-chained-to-the-rhythm Chained To The Rhythm]. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  12. ^ (EN) Katy Perry, Chained to the Rhythm – Gold & Platinum, Recording Industry Association of America. URL consultato il 10 giugno 2017.
  13. ^ Chained To the Rhythm (feat. Skip Marley) - Single, iTunes. URL consultato il 10 febbraio 2017.
  14. ^ (EN) Bruner, Ralsa, Katy Perry Performed Her New Song 'Chained to the Rhythm' at the Grammys, Time, 12 febbraio 2017. URL consultato il 27 febbraio 2017.
  15. ^ (EN) Jang, Meena, Brit Awards: Katy Perry Parodies Donald Trump, U.K. Prime Minister With Skeletons During Performance, The Hollywood Reporter, 22 febbraio 2017. URL consultato il 27 febbraio 2017.
  16. ^ (EN) Hirsh, Sophie, Katy Perry Just Performed "Chained to the Rhythm" on a Giant Hamster Wheel, Teen Vogue, 5 marzo 2017. URL consultato il 9 marzo 2017.
  17. ^ (EN) Kaufman, Gil, Watch Katy Perry's Delicious 'Chained to the Rhythm' Lyric Vid: Bouncing Hamsters, Micro-Burgers & Teeny Spaghetti, Billboard, 10 febbraio 2017. URL consultato il 23 febbraio 2017.
  18. ^ (EN) Chained To The Rhythm - Katy Perry, Vevo. URL consultato il 23 febbraio 2017.
  19. ^ (EN) Levine, Nick, Watch Katy Perry's CGI-filled 'Chained To The Rhythm' video, New Musical Express, 21 febbraio 2017. URL consultato il 23 febbraio 2017.
  20. ^ (EN) Geffen, Sasha, Katy Perry’s Candy-Colored ‘Chained To The Rhythm’ Video Is Not What It Seems, MTV News, 21 febbraio 2017. URL consultato il 23 febbraio 2017.
  21. ^ a b (EN) Savage, Mark, We break down Katy Perry's video for Chained To The Rhythm, BBC, 21 febbraio 2017. URL consultato il 23 febbraio 2017.
  22. ^ a b c d e f g h i j k l m n o (NL) Katy Perry feat. Skip Marley - Chained To The Rhythm, Ultratop. URL consultato il 5 luglio 2017.
  23. ^ (EN) Chart - 2017-04-07 - 2017-04-12, Prophon. URL consultato il 10 ottobre 2019.
  24. ^ (EN) Katy Perry - Chart history (Billboard Canadian Hot 100), Billboard. URL consultato il 25 marzo 2017.
  25. ^ (EN) Katy Perry - Chart history (Japan Hot 100), Billboard. URL consultato il 25 marzo 2017.
  26. ^ (EN) Official Singles Chart Top 100: 03 March 2017 - 09 March 2017, Official Charts Company. URL consultato il 25 marzo 2017.
  27. ^ (PL) Listy bestsellerów, wyróżnienia, Związek Producentów Audio-Video. URL consultato il 25 marzo 2017.
  28. ^ (EN) Official Singles Chart Top 100: 24 February 2017 - 02 March 2017, Official Charts Company. URL consultato il 25 marzo 2017.
  29. ^ (CS) SK - SINGLES DIGITAL - TOP 100, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 25 marzo 2017.
  30. ^ (EN) Katy Perry - Chart history (The Hot 100), Billboard. URL consultato il 25 marzo 2017.
  31. ^ (EN) Katy Perry - Chart history (Pop Songs), Billboard. URL consultato il 19 aprile 2017.
  32. ^ (EN) Katy Perry - Chart history (Radio Songs), Billboard. URL consultato il 19 aprile 2017.
  33. ^ (HU) Single (track) Top 40 lista, Hivatalos magyar slágerlisták. URL consultato il 25 marzo 2017.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica