Apri il menu principale

SistematicaModifica

La suddivisione classica in tre sottordini (Charadrii, Lari e Alcae) è stata rivista su base filogenetica nei primi anni del XXI secolo alla luce delle analisi del DNA mitocondriale che hanno coinvolto le diverse specie.
L'arrangiamento tassonomico attualmente più seguito comprende 6 sottordini e 19 famiglie.[1][2][3][4]
Secondo questa classificazione la famiglia Laridae comprende anche le specie in precedenza attribuite a Sternidae e Rynchopidae.[4]

Ordine Charadriiformes

NoteModifica

  1. ^ van Tuinen M, Waterhouse D & Dyke GJ, Avian molecular systematics on the rebound: a fresh look at modern shorebird phylogenetic relationships (PDF), in Journal of Avian Biology 2004; 35(3): 191-194, DOI:10.1111/j.0908-8857.2004.03362.x.
  2. ^ Paton TA, Baker AJ, Groth JG & Barrowclough GF, RAG-1 sequences resolve phylogenetic relationships within charadriiform birds, in Molecular Phylogenetics and Evolution 2003; 29: 268-278, DOI:10.1016/S1055-7903(03)00098-8.
  3. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Order Charadriiformes - Buttonquail, plovers, seedsnipes & sandpipers, in IOC World Bird Names (ver 9.1), International Ornithologists’ Union, 2019. URL consultato il 13 maggio 2014.
  4. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Order Charadriiformes - Coursers, noddies, gulls, terns, auks & sandgrouse, in IOC World Bird Names (ver 9.1), International Ornithologists’ Union, 2019. URL consultato il 13 maggio 2014.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàGND (DE4132570-9
  Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli