Apri il menu principale

Charlie Hodgson

rugbista a 15 britannico
Charlie Hodgson
Charlie hodgson.jpg
Hodgson con la maglia dell'Inghilterra nel Sei Nazioni 2006
Dati biografici
Paese Regno Unito Regno Unito
Altezza 178 cm
Peso 82 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Union Inghilterra Inghilterra
Ruolo Mediano d'apertura
Ritirato 2016
Carriera
Attività di club¹
2000-11 Sale Sharks 169 (1 870)
2011-16 Saracens 92 (753)
Attività da giocatore internazionale
2001-12 Inghilterra Inghilterra 38 (269)

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito

Statistiche aggiornate al 28 maggio 2016

Charles Christopher Hodgson (Halifax, 12 novembre 1980) è un ex rugbista a 15 internazionale per l'Inghilterra, che nel ruolo di mediano d'apertura ha militato da professionista tra il 2000 e il 2016 in Sale Sharks e Saracens. Si è ritirato da detentore del record di miglior realizzatore di punti della English Premiership (2 623, di cui 1 870 per Sale Sharks e 753 per i Saracens) nonché con 672 punti nelle competizioni europee, di cui 359 in Champions Cup, competizione vinta una volta con i Saracens, e 313 in Challenge Cup, vinta due volte, entrambe con Sale Sharks. Convocato 38 volte nella Nazionale inglese (con 269 punti totali) non ha mai preso parte ad alcuna edizione della Coppa del Mondo. Prese anche parte al tour dei British Lions del 2005 in Nuova Zelanda ma senza disputare alcuno dei tre test match della serie contro gli All Blacks.


BiografiaModifica

Hodgson compì gli studi elementari e medi a Bradford, e durante la frequenza scolastica maturò il tifo per la squadra locale di Halifax di rugby a 13; si avvicinò al rugby a 15 più tardi, quando un amico di famiglia lo invitò a prendere parte a un incontro tra due club di dilettanti. Terminati gli studi superiori, frequentò l'Università di Durham, della cui squadra di rugby fece anche parte.

Il primo contratto professionistico giunse a 20 anni, nel 2000, con il Sale Sharks, con il quale disputò la sua prima partita in assoluto nel corso dell'European Challenge Cup contro i francesi dell'Auch.

Un anno più tardi giunse il debutto in Nazionale inglese contro la Romania a Twickenham, il 17 novembre 2001. La vittoria inglese è agli archivi per essere la più ampia della sua storia (134-0), ma in particolare Hodgson, con 44 punti personali, realizzò il record, tuttora imbattuto, di punti segnati in un singolo test match [1].

Fu parte della squadra inglese al Sei Nazioni 2003 ma a causa della rottura di un legamento crociato del ginocchio fu indisponibile per la Coppa del Mondo di quell'autunno in Australia[1]. Un successivo infortunio lo tenne fuori dal successivo Sei Nazioni 2004, e non poté essere schierato fino al tour dell'estate successiva nell'Emisfero Sud, nel quale disputò tutti e tre i test match previsti.

Nel 2005 fu chiamato dai British Lions per il loro tour in Nuova Zelanda, senza tuttavia essere mai utilizzato nei test match.

Hodgson incorse in un nuovo infortunio un anno più tardi, sempre al legamento crociato del ginocchio, durante un test match contro il Sudafrica[2]. Questo gli fece saltare, per la seconda volta consecutiva, la convocazione alla Coppa del Mondo[1]. Il ritorno in Nazionale avvenne per il Sei Nazioni 2008[3], nel corso del quale Hodgson fu utilizzato in una sola occasione, da subentrato nella partita contro la Scozia.

L'8 marzo 2009 Charlie Hodgson divenne il miglior marcatore della Premiership: in tale data, infatti, dapprima eguagliò il record di Jonny Wilkinson (fermo per infortunio e impossibilitato a difendere il suo primato) di 1 489 punti e, poi, con un calcio piazzato, lo superò portandosi a quota 1 492; singolarmente il record giunse, ancorché nell'ambito di una sconfitta, contro il Newcastle Falcons, il club dove all'epoca militava Wilkinson; nel prosieguo di stagione, e in quella successiva, complice il trasferimento di Wilkinson in Francia al Tolone, Hodgson incrementò il suo primato; al momento di lasciare il Sale Sharks, nel giugno 2011, il totale era a 1 870 punti. Dalla stagione 2011-12 milita nei Saracens, per i quali aveva firmato un accordo già nel gennaio 2011[4].

Avendo convocato già due mediani d'apertura per la Coppa del Mondo di rugby 2011, il C.T. Martin Johnson non incluse Hodgson nella lista dei selezionati per la competizione[1]. Le sue più recenti apparizioni internazionali sono del Sei Nazioni 2012, durante il quale disputò il suo ultimo incontro per l'Inghilterra, a Roma contro l'Italia; appresa la decisione del nuovo C.T. inglese Stuart Lancaster di ringiovanire la squadra in vista della Coppa del Mondo di rugby 2015, Hodgson annunciò nel giugno 2012 il suo ritiro dalle competizioni internazionali per l'Inghilterra[1].

A settembre 2012 Hodgson divenne anche il primo giocatore nella storia della Premiership a raggiungere i 2 000 punti[5]; a ottobre 2013 tale primato causò un singolare refuso durante una trasmissione della BBC alla quale era presente come ospite il suo omonimo Roy Hodgson, C.T. della Nazionale inglese di calcio, sotto il cui nome apparve la didascalia che lo indicava come il miglior marcatore della Premier League[6] (titolo in realtà detenuto da Alan Shearer, non avendo Roy Hodgson peraltro mai militato in Prima Divisione).

PalmarèsModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d e (EN) Charlie Hodgson and Lee Mears announce retirement from international rugby, in The Daily Telegraph, 28 giugno 2012. URL consultato il 13 luglio 2014.
  2. ^ (EN) Hodgson & Sheridan out for season, in BBC Sport, 20 novembre 2006. URL consultato il 26 marzo 2008.
  3. ^ (EN) Vainikolo named in England squad, in BBC Online, 9 gennaio 2008. URL consultato il 28 marzo 2008.
  4. ^ (EN) Charlie Hodgson to leave Sale Sharks for Saracens, in BBC, 10 gennaio 2011. URL consultato l'8 gennaio 2013.
  5. ^ (EN) Chris Foy, Hodgson's dad dance comes out as he becomes first player to reach 2,000 Premiership points, in Daily Mail. URL consultato il 13 luglio 2014.
  6. ^ (EN) John Drayton, Meet Roy Hodgson… The Premier League's all-time top goalscorer (according to MOTD), in Daily Mail, 6 ottobre 2013. URL consultato il 13 luglio 2014.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica