Apri il menu principale

Charlotte Fermor

nobildonna inglese

BiografiaModifica

Era la figlia di Thomas Fermor, I conte di Pomfret, e di sua moglie, Henrietta Louisa Jeffreys. Lord e Lady Pomfret hanno ricoperto varie nomine a corte durante la loro vita; il conte prestò servizio come Masters of the Horse della regina Carolina mentre sua moglie era una Lady of the Bedchamber della regina.

Durante la sua infanzia viaggiò molto. Tra le sue amicizie vi era Elizabeth Carter.

MatrimonioModifica

Sposò, il 9 agosto 1746, William Finch (1691-1766), figlio di Daniel Finch, VII conte di Winchilsea e di Anne Hatton. Ebbero cinque figli:

Governante realeModifica

Venne nominata governante reale il giorno in cui nacque il principe del Galles, Giorgio (il futuro re Giorgio IV). Temendo per la sua sicurezza, lasciò il marito e si trasferì con i figli in un appartamento a St. James's Palace e in una piccola casa a Kew. Lady Charlotte ricoprì il ruolo di governante reale per oltre 30 anni e supervisionò a 14 dei 15 figli del re e della regina. Ha presieduto l'asilo nido reale, supervisionando i membri dello staff designati per ogni bambino; il personale includeva sottufficiali, insegnanti, assistenti personali e assistenti. Ha supervisionato i principi fino a quando non sono diventati abbastanza grandi per vivere nelle proprie case, mentre le sei principesse sono rimaste sotto la sua supervisione fino a quando non hanno compiuto 21 anni.

Approccio educativo e lezioniModifica

Lady Charlotte è stata descritta dai biografi come calda, competente e gentile. Come era tipico del periodo, i bambini venivano visti di rado dal re e dalla regina; Charlotte era la figura più importante nelle loro vite. Tra i metodi da lei impiegati vi era l'uso di "mappe dissestate", alcuni dei primi puzzle, per insegnare la geografia[1][2].

La regina Carlotta sentiva che una donna dotata di un'educazione era capace come un uomo. Essendo una donna esperta lei stessa, Charlotte, al fianco di Mrs Cotesworth, organizzò lezioni nelle arti e nelle scienze che furono insegnate sia ai principi che alle principesse. Le materie includevano geografia, inglese, grammatica, musica, ricamo, danza e arte. Un tutor, Julie Krohme, insegnò ai bambini la lingua francese. Una volta abbastanza grandi, le principesse avrebbero viaggiato ogni giorno per ricevere la loro istruzione presso la nuova casa di Charlotte a Kew lungo il fiume.

Nel 1774, Mrs Cotesworth andò in pensione a causa di problemi di salute. Al suo posto venne nominata Martha Gouldsworthy (sorella del luogotenente generale Philip Goldsworthy , un favorito del re)[3] , su raccomandazione di Charlotte.

Pensionamento e morteModifica

Nel 1792, Lady Charlotte si ammalò e divenne sorda. Charlotte si dimise dal suo ruolo nel novembre 1792, anche se continuò a corrispondere con i membri della famiglia reale e ricevere doni da loro, in particolare il Principe di Galles, il futuro Giorgio IV. Ha ricevuto 600 sterline in pagamento annuale, integrate dalle entrate della South Sea Company, fino alla sua morte l'11 luglio 1813 a St James's Palace.

Fu sepolta nella tomba di famiglia a Ravenstone, nel Buckinghamshire e cinque duchi reali assistettero al suo funerale. Alla figlia più giovane è stato concesso di mantenere i loro appartamenti a St James's Palace.

NoteModifica

  1. ^ Historic Royal Palaces press release "Jigsaw cabinet" Archiviato il 13 June 2015 Data nell'URL non combaciante: 13 giugno 2015 in Internet Archive.
  2. ^ V&A collection; Museum number:B.1:1 & 2–2011; puzzle cabinet
  3. ^ Princes in the Making, a study of royal education, Morris Marples, Faber & Faber 1965

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN15958109 · ISNI (EN0000 0000 5960 7545 · LCCN (ENno2009082990 · GND (DE133369196 · CERL cnp01126711 · WorldCat Identities (ENno2009-082990
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie