Chelonia (genere)

genere di rettili
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Chelonia
Green turtle swimming over coral reefs in Kona.jpg
Chelonia mydas
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Reptilia
Sottoclasse Anapsida
Ordine Testudines
Sottordine Cryptodira
Superfamiglia Chelonioidea
Famiglia Cheloniidae
Sottofamiglia Cheloniinae
Genere Chelonia
Brongniart, 1800
Sinonimi

Chelona
Burmeister, 1807
Chelona
Fleming, 1828
Chelone
Brongniart, 1805
Chelonias
Rafinesque, 1814
Euchelonia
Tschudi, 1846
Euchelys
Girard, 1858
Megemys
Gistl, 1848
Midas
Herrera, 1901
Mydasea
Gervais, 1843[1]

Chelonia Brongniart, 1800 è un genere di testuggini della famiglia Cheloniidae[2].

EtimologiaModifica

Il nome Chelonia deriva dal termine greco antico χελώνη (khelṓnē, "tartaruga", "testuggine")[3].

SpecieModifica

Questo genere include un'unica specie vivente, Chelonia mydas (Linnaeus, 1758)[1][2][4][5], e due specie fossili, Chelonia gwinneri (Wegner, 1917)[1][4][5] e Chelonia oligocena Ciobanu 1977[1][5].

NoteModifica

  1. ^ a b c d (EN) Chelonia Brongniart, 1800, su gbif. URL consultato il 20 settembre 2019.
  2. ^ a b (EN) Chelonia Brongniart, 1800, su ITIS. URL consultato il 20 settembre 2019.
  3. ^ (EN) Chelonia, su Merriam-Webster. URL consultato il 20 settembre 2019.
  4. ^ a b (EN) Green Sea Turtles, su Encyclopedia of Life. URL consultato il 20 settembre 2019.
  5. ^ a b c (EN) Chelonia, su Fossilworks. URL consultato il 20 settembre 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Rettili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rettili