Chelonoidis denticulatus

specie di animale della famiglia Testudinidae
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Testuggine dai piedi gialli sudamericana
Geochelone denticulata - couple Suriname.jpg
Chelonoidis denticulatus
Stato di conservazione
Status iucn3.1 VU it.svg
Vulnerabile[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Classe Reptilia
Sottoclasse Anapsida
Ordine Chelonia
Sottordine Cryptodira
Famiglia Testudinidae
Genere Chelonoidis
Specie C. denticulatus
Nomenclatura binomiale
Chelonoidis denticulatus
(Linnaeus, 1766)
Sinonimi

Geochelone denticulata

La testuggine dai piedi gialli sudamericana (Chelonoidis denticulatus (Linnaeus, 1766)) è una specie di tartaruga della famiglia Testudinidae che vive nelle foreste pluviali del Sud America.[2]

DescrizioneModifica

Le dimensioni del carapace sono 50-65 cm per gli esemplari maschi e 65-75 cm in quelli femmina; è di colore marrone scuro (non nero) e presenta cerchi giallo chiaro. Il piastrone è marrone con riquadri gialli, appiattito nelle femmine è invece concavo nei maschi. Sono presenti più macchie gialle sulle gambe e la testa.

Distribuzione e habitatModifica

Si trova nelle giungle di Colombia, Venezuela, Guyana, Brasile, Ecuador, Perù, Bolivia e Paraguay.

BiologiaModifica

Nel suo habitat naturale ha un ampio spettro di cibo disponibile. Erba, foglie e frutti tropicali sono la principale fonte di cibo. Anche le chiocciole, lombrichi e insetti sono fanno parte della dieta di questa specie.

La maturità sessuale è raggiunta tra i 5 e i 7 anni. Il maschio è in genere molto territoriale nei confronti di altri esemplari. Dopo che la femmina ha deposto 3 o 8 uova, ciò si può verificare anche sette volte l'anno, le uova necessitano di un periodo di incubazione che dura circa dai 4 ai 5 mesi, ad una temperatura costante di 28 a 29 °C ed un alto grado di umidità.

Rapporti con l'uomoModifica

Come molte altre specie esotiche in Amazzonia è utilizzata come ingrediente principale di molti piatti ed è possibile trovarne la carne nei mercati delle città.

In Perù, nessuno può acquistare tartarughe vive o carni nei mercati. È anche vietato il trasporto e la commercializzazione nel Paese e la sua riproduzione all'estero.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Tortoise & Freshwater Turtle Specialist Group 1996, Chelonoidis denticulatus, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2020.2, IUCN, 2020.
  2. ^ Chelonoidis denticulatus, in The Reptile Database. URL consultato il 23 maggio 2014.

BibliografiaModifica

  • Medem, F; O.V. Castano e M. Lugo-Rugeles (1979) "Contributo alla conoscenza sulla riproduzione e la crescita della 'Morrocoyes': Geochelone Carbonaria y G. denticulata; Testudines Testidinidae". Caldasia 12 (59): 497-511.
  • Mora Brown, O.V. e M. Lugo-Rugeles (1981) "Studio comparativo del comportamento delle due specie di Morrocoy: Geochelone Carbonaria e denticulata G. e aspetti comparabile di morfologia esterna" Cespedesia 10 (37-38): 55-122.
  • Mora Brown, O.V. (1985) "Note aggiuntive sulla riproduzione e la crescita delle tartarughe (Geochelone Carbonaria e denticulata G., Testudines, Testidinidae)"; Blossom(52): 1-5.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Rettili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rettili