Apri il menu principale

Chiesa cattolica in Uzbekistan

Chiesa cattolica in Uzbekistan
Emblem of the Holy See usual.svg
Anno2006
Cattolici5 mila
Popolazione25 milioni
Nunzio apostolicoCelestino Migliore
CodiceUZ

La Chiesa cattolica in Uzbekistan è parte della Chiesa cattolica universale, sotto la guida spirituale del Papa e della Santa Sede.

StoriaModifica

Benché il Cristianesimo in queste terre è stato presente fin dal IX secolo, e nonostante il papato avesse fondato una diocesi a Samarcanda nel XIV secolo, la presenza delle circoscrizioni ecclesiastiche della Chiesa cattolica nel Paese è abbastanza recente e risale al momento dell'indipendenza della nazione, nel 1991. Papa Giovanni Paolo II ha affidato la comunità cattolica uzbeka all'Ordine dei Frati Minori Conventuali e il 29 settembre 1997 ha eretto una missione sui iuris con giurisdizione sull'intero territorio uzbeko; nel 2005 la missione sui iuris è diventata amministrazione apostolica.

Organizzazione ed istituzioniModifica

Nel 2008 la Chiesa cattolica è presente sul territorio con l'Amministrazione apostolica dell'Uzbekistan, di rito romano.

Alla fine del 2005 la Chiesa cattolica in Uzbekistan contava:

  • 5 parrocchie;
  • 9 preti;
  • 9 suore religiose;
  • 0 istituti scolastici;
  • 3 istituti di beneficenza.

A questa si aggiunge una circoscrizione di rito bizantino: l'Amministrazione apostolica per i fedeli cattolici di rito bizantino in Kazakistan e nell'Asia Centrale.

La popolazione cattolica ammontava a 4.000 cristiani, pari allo 0,016% della popolazione cioè circa ad un cittadino uzbeko su 6.000.

Nunziatura apostolicaModifica

La nunziatura apostolica in Uzbekistan è stata istituita nel 1994.

Nunzi apostoliciModifica

BibliografiaModifica

  • Guida delle missioni cattoliche 2005, a cura della Congregatio pro gentium evangelizatione, Roma, Urbaniana University Press, 2005
  • Annuario pontificio 2006.