Apri il menu principale

Chiesa della Madonna del Ponte (Ascoli Piceno)

edificio religioso di Ascoli Piceno
Chiesa della Madonna del Ponte
Chiesa Madonna del Ponte Ascoli Piceno 036.jpg
Chiesa della Madonna del Ponte
StatoItalia Italia
RegioneMarche
LocalitàAscoli Piceno
ReligioneCattolica
Diocesi Ascoli Piceno
Inizio costruzione1689

Coordinate: 42°50′54.56″N 13°34′14.77″E / 42.84849°N 13.57077°E42.84849; 13.57077

La chiesa della Madonna del Ponte si annovera tra gli edifici religiosi di modeste dimensioni della città di Ascoli Piceno. Si trova appena oltrepassato il ponte di Santo Spirito, nel rione di Porta Cartara.

Indice

Storia e architetturaModifica

Fu costruita nell'anno 1689 e testimonia l'antica abitudine di porre edicole votive o piccole chiese in prossimità dei passaggi e degli ingressi alle città quale simbolo di buon auspicio e pia prolusione per i viandanti.

Caratteristica per la sua forma cilindrica è identificata anche col nome La Rotonda e dedicata alla Madonna del Ponte.

Si mostra nella sua semplice architettura con copertura a cupola e si distingue per la colorazione dell'intonaco esterno di colore rosa chiaro. Il suo interno si compone di un unico ambiente che fu interamente ricoperto dalle furiose pitture dell'ascolano Biagio Miniera, andate perdute col trascorrere del tempo.

Nell'aula si conserva e si venera un'immagine della Vergine rimossa da un muro vicino che ha trovato in questo spazio la sua nuova sede.

Di particolare piacevolezza anche la pala dell’altare, dipinta, olio su tela, dall'olandese Carlo Ramond, nell'anno 1758 su commissione di D. Giuseppe Ricciotti, in cui sono raffigurati: San Giuseppe, San Francesco Saverio e San Luca.

La chiesa è stata danneggiata dal terremoto del 30 ottobre 2016 di magnitudo 6.5.

Galleria d'immaginiModifica

BibliografiaModifica

  • Antonio Rodilossi, Ascoli Piceno città d'arte,"Stampa & Stampa" Gruppo Euroarte Gattei, Grafiche STIG, Modena, 1983;

Altri progettiModifica

Voci correlateModifica