Apri il menu principale

Chiesa di Cristo Re (o dei Santi Jacopo e Stefano)

edificio religioso di Gambassi Terme
Chiesa di Cristo Re
SS Jacopo e Stefano esterno.JPG
Esterno
StatoItalia Italia
RegioneToscana Toscana
LocalitàGambassi Terme
ReligioneCattolica
Diocesi Volterra
Stile architettoniconeogotico
Completamento1940

Coordinate: 43°32′26.78″N 10°57′15.61″E / 43.540772°N 10.954336°E43.540772; 10.954336

La chiesa di Cristo Re (o dei Santi Jacopo e Stefano) si trova nel comune di Gambassi Terme, in provincia di Firenze, diocesi di Volterra.

Si tratta della nuova chiesa parrocchiale, costruita nel 1940 nei pressi della antica chiesa di San Luca o degli Agostiniani, demolita nel 1786. È l'attuale centro religioso della cittadina valdelsana.

StoriaModifica

La dedicazione ai Santi Jacopo e Stefano di questo moderno edificio deriva dal trasferimento dei titoli della propositura di San Jacopo, costruita nel castello, le cui strutture medievali sono inglobate in una casa di riposo per anziani, e della chiesa di Santo Stefano, la più antica di Gambassi, distrutta nel 1277 e mai più ricostruita.

DescrizioneModifica

All'interno dell'attuale parrocchiale sulle pareti, si possono osservare diversi dipinti cinque-settecenteschi, tra i quali San Sebastiano tra due santi di Baccio Gorini, della seconda metà del Cinquecento.

Sulla controfacciata sono invece custoditi due dipinti provenienti dall'antica prepositura di San Jacopo, la Vergine col Bambino in trono tra i santi Giovanni, Francesco, Matteo e Jacopo, attribuita a Pier Francesco Fiorentino e la Madonna tra i santi Giovanni Battista e Girolamo di Biagio di Antonio.

Il convento degli AgostinianiModifica

Il fabbricato adiacente, diviso in canonica e casa colonica, corrisponde all'antico convento degli Agostiniani, trasformato radicalmente all'inizio del Novecento. Sulla facciata della canonica, un affresco quattrocentesco con la Vergine col Bambino tra San Giorgio e un Santo vescovo. La provenienza di questo affresco dall'antica chiesa è indicata dall'iscrizione settecentesca graffita sul manto della Vergine: MURO' GIUSEPPE FALORNI NEL 1786, ANNO IN CUI FU DEMOLITA QUESTA CHIESA"

BibliografiaModifica

  • R. C. Proto Pisani (a cura di), Empoli, il Valdarno inferiore e la Valdelsa fiorentina, collana "I Luoghi della Fede", Milano, Mondadori, 1999, p. 162. ISBN 88-04-46788-6

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica