Apri il menu principale

Chiesa di San Cristoforo (Strada in Chianti)

edificio religioso di Strada in Chianti

StoriaModifica

Appartenente alla diocesi di Firenze, dipendeva nel 1083 dalla pieve dell'Impruneta, ma conserva poche tracce dell'antica struttura romanica.

Architettura e arteModifica

Restaurata nel Novecento, con l'aggiunta del portico a tre archi poggianti su colonne, custodisce alcuni affreschi scoperti nel 1973. Di particolare interesse è quello dipinto in una nicchia a sinistra con l'Eden, l'albero della Vita e due palme ai lati, databile al XV secolo e riconducibile alla maniera di Paolo Schiavo.

Altri affreschi raffigurano alcuni Santi e sono opera di un pittore fiorentino della fine del Cinquecento di nome Romolo, noto solo grazie alla firma che è stato possibile rintracciare su questi resti pittorici.

Sull'altare maggiore è collocato un Crocifisso ligneo di Romualdo da Candeli e decorato da Neri di Bicci.

BibliografiaModifica

  • Giovanni Brachetti Montorselli, Italo Moretti, Renato Stopani, Le strade del Chianti Classico Gallo Nero, Firenze, Bonechi, 1984.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica