Apri il menu principale

Chiesa di San Giovanni Battista (Riomaggiore)

edificio religioso di Riomaggiore

Cenni storici e descrizioneModifica

 
L'interno della parrocchiale

Ubicata nella parte alta del centro storico di Riomaggiore, la sua edificazione avvenne nel 1340[1], così come afferma una lapide murata sulla facciata, per volere del vescovo di Luni Antonio Fieschi[1].

Un'importante e significativa rivisitazione dell'intero edificio fu eseguita tra il 1870 e il 1871[1], a causa di un crollo, con l'allungamento del complesso e il rifacimento della facciata nello stile neogotico conservandone, però, il trecentesco rosone in marmo bianco di Carrara.

Dell'impianto originario rimangono ancora oggi visibili, nel fianco sinistro della chiesa, le monofore e le due entrate in stile gotico, decorate con elementi zoomorfi e antropomorfi. L'interno è ripartito in tre navate, a pianta basilicale, e con archi ogivali[1].

Tra le opere d'arte conservate[1] sono un trittico nella navata destra, attribuito al maestro Benedetto Antelami o alla sua scuola scultorea, un dipinto raffigurante la Predicazione di Giovanni Battista, opera del pittore sarzanese Domenico Fiasella, un crocifisso in legno di Anton Maria Maragliano e il pulpito marmoreo del 1663.

NoteModifica

  1. ^ a b c d e Fonte dal sito Cinque Terre.org, su lecinqueterre.org. URL consultato il 28-07-2011.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica