Chiesa di San Giovanni dei Genovesi

Chiesa di San Giovanni dei Genovesi
StatoItalia Italia
RegioneLombardia
LocalitàMilano
ReligioneCristiana Cattolica di rito ambrosiano
TitolareSan Giovanni Battista
Sconsacrazione1781
Inizio costruzione1554

Coordinate: 45°27′51.38″N 9°10′41.53″E / 45.464273°N 9.178204°E45.464273; 9.178204

La chiesa di San Giovanni dei Genovesi era una chiesa di Milano. Situata nell'area dell'attuale via Nirone.

Storia e architetturaModifica

La chiesa fu fondata nel 1554 grazie all'azione del banchiere genovese Tommaso Marino, che aveva fatto successo grazie alla sua attività nella città di Milano, per permettere alla folta comunità genovese residente all'epoca in città di avere una chiesa nazionale[1].

La decorazione rifletteva il titolo di chiesa nazionale della repubblica di Genova: possedeva un solo altare decorato con una pala del Redentore Crocifisso del pittore genovese Ottavio Semino, in quegli anni molto attivo a Milano. Attorno all'altare vi erano appesi quattro quadri raffiguranti le gesta di San Giovanni Bono, santo natio della Liguria vescovo di Milano[2]. Nella chiesa era anche presente una Crocifissione di Bernardino Campi commissionata direttamente da Tommaso Marino: la tela fu probabilmente confiscata alla sconsacrazione della chiesa, e finita nell'inventario della Galleria Imperiale di Vienna fu parte di uno scambio di opere tra Vienna e Firenze nel 1793, dove si trova oggi nella Badia Fiesolana.

La chiesa fu sconsacrata nel 1781.

NoteModifica

  1. ^ Rotta, pg. 113.
  2. ^ Latuada, pg. 207-208.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica