Chiesa di San Martino (Framura)

edificio religioso di Framura
Chiesa di San Martino
Framura-Costa-chiesa san martino-facciata2.jpg
StatoItalia Italia
RegioneLiguria
LocalitàCosta (Framura)
ReligioneCristiana cattolica di rito romano
TitolareSan Martino
Diocesi Spezia-Sarzana-Brugnato
Stile architettonicoromanico
Inizio costruzioneX secolo
CompletamentoXVI secolo

Coordinate: 44°12′42.87″N 9°33′22.36″E / 44.211908°N 9.556211°E44.211908; 9.556211

La chiesa di San Martino è un luogo di culto cattolico situato nella frazione di Costa nel comune di Framura, in provincia della Spezia. La chiesa è sede della parrocchia omonima della diocesi della Spezia-Sarzana-Brugnato.

Cenni storiciModifica

 
Bernardo Strozzi
Madonna del Rosario tra i santi Domenico e Carlo (particolare)

Antica pieve del territorio framurese nacque, così come sostengono alcuni storici e la tradizione popolare, come complesso monastico alle dipendenze dell'abbazia di San Colombano di Bobbio tra il X e l'XI secolo.

Citata per la prima volta nel 1128[1], è ulteriormente documentata nel 1192 come pieve della diocesi di Genova. La sua giurisdizione parrocchiale comprendeva undici parrocchie tra gli odierni abitati di Deiva Marina, Carrodano e Carro corrispondenti, all'incirca, all'antica podesteria di Framura della Repubblica di Genova.

La struttura fu completamente rimaneggiata tra il XV e il XVI secolo conservandone, però, alcuni elementi del primo edificio in stile romanico. Negli interventi furono rimodellati gli originali pilastri ottagonali ed esternamente vi fu un arretramento della facciata. Nel XVIII secolo fu rifatto il coro.

DescrizioneModifica

La facciata dell'edificio, a salienti, ingloba due colonne romaniche in mattoni ai lati della porta. La pianta dell'edificio è di tipo basilicale e consta da tre navate divise da pilastri ottagonali; il presbiterio è di forma ellittica. Gli esterni erano in origine addossati ad una preesistente torre di guardia di epoca carolingia.

All'interno, oltre all'antico fonte battesimale in marmo rosso di Levanto, forse risalente al X o XI secolo, si trova una tela di Bernardo Strozzi, nel quarto altare della navata sinistra, raffigurante la Madonna del Rosario tra i santi Domenico e Carlo. La tradizione vuole che nei volti della Vergine e del Bambino Gesù siano ritratti Ginetta Strozzi col figlio Giovanni Giuseppino, sorella e nipote del pittore. E sempre la tradizione popolare attribuisce per il locale pulpito marmoreo barocco l'iniziale destinazione per la cattedrale di San Lorenzo[2].

NoteModifica

  1. ^ Fonte dal sito del Comune di Framura Archiviato il 10 ottobre 2006 in Internet Archive.
  2. ^ Fonte dal sito del Comune di Framura Archiviato il 14 agosto 2007 in Internet Archive.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica