Apri il menu principale
Chiesa di San Nicola
Church San Nicola, 13th c, Agrigento, interior, 120802.jpg
Interno della chiesa
StatoItalia Italia
RegioneSicilia Sicilia
LocalitàAgrigento-Stemma.png Agrigento
Religionecattolica
Stile architettonicogotico
Inizio costruzioneXII secolo

La chiesa di San Nicola è un luogo di culto cattolico di Agrigento, attualmente parte del Museo archeologico regionale di Agrigento.

È situata nell'area archeologica della Valle dei Templi; dalla sua posizione, si gode di un'ampia visuale sui resti dorici. Può essere considerata «una delle più felici manifestazioni» (Giuseppe di Giovanni) dell'architettura gotico-cistercense.

Indice

Storia e descrizioneModifica

Edificata nel XII secolo, fu donata nel 1219 dal vescovo Urso alla comunità cistercense di Santa Maria di Adriano. Subì profondi restauri di natura ricostruttiva nel 1430, per volere del vescovo Matteo Cimarra.

La facciata risulta inquadrata tra due massicce colonne, le quali racchiudono un portale a sesto acuto. La grande porta di legno fu realizzata nel 1531 da Angelo Blundo.

La chiesa presenta una sola navata, sormontata da una volta ad ogiva; lo spazio interno, sul lato destro, genera quattro cappelle, le quali in passato garantivano ai monaci cistercensi un momento di solitudine. Lungo le pareti sono presenti delle arcate cieche (otto nelle pareti lunghe, cinque nel lato corto), all'interno delle quali il pittore Innocenzo Mascarella realizzò, nel 1575, degli affreschi.

 
Portale d'ingresso, xilografia di Giuseppe Barberis, 1890

L'edificio, inoltre, custodisce il ben noto Sarcofago di Fedra.

CuriositàModifica

All'interno della chiesa è venerato un antico crocifisso ligneo, noto come "Signore della Nave"; la festa ad esso dedicata, che cade il giorno 1 settembre, ispirò Luigi Pirandello per il soggetto di un suo dramma.

BibliografiaModifica

G. Di Giovanni, Agrigento - La Valle dei Templi - Il Museo regionale, Siculgrafica, Agrigento

Altri progettiModifica