Apri il menu principale
Chiesa di San Sebastiano al Palatino
Campitelli - san Sebastiano al Palatino - facciata 01620-1.JPG
Facciata
StatoItalia Italia
RegioneLazio Lazio
LocalitàRoma-Stemma.pngRoma
ReligioneCristiana cattolica di rito romano
TitolareSebastiano
OrdineFraternità monastiche di Gerusalemme
Diocesi Roma
Stile architettonicobarocco
Inizio costruzione1624
Sito webSito ufficiale della chiesa

Coordinate: 41°53′22.84″N 12°29′19.14″E / 41.889678°N 12.48865°E41.889678; 12.48865

La chiesa di San Sebastiano al Palatino è un luogo di culto cattolico di Roma, nel rione Campitelli, dedicata a san Sebastiano e costruita sul Palatino. Su questa chiesa insiste la diaconia di San Sebastiano al Palatino.

StoriaModifica

Secondo la tradizione, la chiesa fu costruita nel luogo del martirio di san Sebastiano. In realtà la chiesa venne costruita sul luogo dell'Elagabalium, il tempio dedicato a Sol Invictus e poi a Giove, che custodiva diversi oggetti sacri, tra cui il Palladio di Atena, portato da Troia;[1] per questo motivo la chiesa era anche nota come Santa Maria in Pallara.

Un primo edificio venne costruito nel X secolo, mentre la sistemazione attuale è dovuta alla ricostruzione del 1624, ad opera di papa Urbano VIII; durante questi lavori vennero preservati gli affreschi originali dell'abside, raffiguranti Cristo tra san Lorenzo e santo Stefano, san Sebastiano e san Zotico come diaconi, e sotto la Madonna e gli angeli.

La chiesa è una rettoria, affidata dal 29 aprile 2016 a monsignor Angelo De Donatis, ed è dipendente dalla parrocchia di Santa Maria in Portico in Campitelli. Dal 2016 è officiata dalle Fraternità monastiche di Gerusalemme.

NoteModifica

  1. ^ Erodiano, Storia romana v.3.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàGND (DE4795399-8