Chiesa di Sant'Eufemia (Venezia)

edificio religioso di Venezia
Chiesa di Sant'Eufemia
Sant'Eufemia (Venice).jpg
Sant'Eufemia
StatoItalia Italia
RegioneVeneto
LocalitàVenezia
ReligioneCattolica
TitolareSanta Eufemia
Patriarcato Venezia
Stile architettonicoromanico

Coordinate: 45°25′36.84″N 12°19′24.96″E / 45.4269°N 12.3236°E45.4269; 12.3236

La chiesa di Sant'Eufemia, è un edificio religioso della città di Venezia situato presso l'isola della Giudecca.

StoriaModifica

La chiesa di Sant'Eufemia fu costruita nel IX secolo in stile veneto-bizantino.

Subì numerosi restauri, ultimo un intervento settecentesco che ha modificato sensibilmente la facciata e l'interno dove sono stati applicati stucchi sia nella navata centrale che nelle volte del soffitto.

Nella cappella di Sant'Anna è venerato il corpo della beata Giuliana di Collalto, che nel XIII secolo fu badessa del vicino monastero dei Santi Biagio e Cataldo.

DescrizioneModifica

Il fianco destro, affacciato sul canale della Giudecca presenta un portico con colonne in stile dorico recuperate nel 1593 dalla ristrutturazione della vicina chiesa dei Santi Biagio e Cataldo. All'interno del portico, in una nicchia, si trova un'immagine di Santo Vescovo di stile gotico, mentre sulla testa, in un lunetta trilobata, è presente una Crocifissione e donatori in stile bizantineggiante e risalente al XIV secolo.

L'interno mantiene la pianta basilicale a tre navate dell'edificio originario, di cui rimangono anche le colonne coi relativi capitelli. Gli stucchi alle pareti della navata centrale e sulla volta del soffitto risalgono invece al restauro settecentesco, così come le pale d'altare Gesù fra i Dottori di Francesco Cappella e la Visitazione della Vergine di Giambattista Canal, opera del 1771. Era presente anche una terza pala, raffigurante La nascita di Cristo e l'Adorazione dei Magi, di Jacopo Marieschi, spostata in altro sito.

Il soffitto, affrescato sempre dal Canal in stile tiepolesco, racconta episodi della vita di Sant'Eufemia: il Battesimo della Santa sul soffitto della navata sinistra, Sant'Eufemia in gloria nella navata centrale e Episodio della vita della Santa nella navata destra.

Va sicuramente segnalato il gruppo scultoreo di Gianmaria Morlaiter (marmo, sec. XVIII) con La Vergine col Cristo sulle ginocchia sull'ultimo altare della navata sinistra. Nel primo altare della navata destra è presente la parte centrale di un trittico San Rocco e l'angelo completato da una lunetta con la Vergine col Putto di Bartolomeo Vivarini che riporta in firma l'anno 1480. Nel presbiterio infine c'è un dipinto raffigurante La cena di Cristo firmato da Alvise Benfatto Dal Friso, della scuola del Veronese.

BibliografiaModifica

  • Giulio Lorenzetti, Venezia e il suo estuario, 1974, Ed. Lint, Trieste.

Galleria d'immaginiModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN147043715 · LCCN (ENnr2002018384 · GND (DE4639720-6 · WorldCat Identities (ENnr2002-018384