Apri il menu principale

Chiesa di Santa Caterina da Siena (Napoli)

edificio religioso di Napoli
Chiesa di Santa Caterina da Siena
Facciata CaterinaSiena.jpg
Esterno
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Campania-Stemma.svg Campania
LocalitàCoA Città di Napoli.svg Napoli
ReligioneCristiana cattolica di rito romano
TitolareSanta Caterina da Siena
Arcidiocesi Napoli
Stile architettonicobarocco

Coordinate: 40°50′20.94″N 14°14′34.32″E / 40.83915°N 14.242866°E40.83915; 14.242866

L'interno

La chiesa di Santa Caterina da Siena è un luogo di culto di Napoli; si erge nel centro storico della città. Oggi è una delle sedi del centro di musica antica Pietà de' Turchini insieme alla chiesa di San Rocco alla Riviera di Chiaia[1].

Indice

Storia e descrizioneModifica

Si presume che la chiesa sia stata eretta nel XVI secolo da Don Giovanni d'Austria, vincitore della battaglia di Lepanto; la struttura, in seguito, venne unita all'ospedale di San Giacomo, ma anch'esso venne ceduto nel 1613 a Feliciano Zuppardo.

L'edificio si presenta a navata unica, con quattro cappelle per ogni lato e abside semicircolare. La chiesa, oltre a rappresentare una notevole testimonianza storica ed architettonica, è anche custode di testimonianze dell'artigianato napoletano. Della chiesa seicentesca sono rimaste due acquasantiere e due tele dedicate a Santa Caterina e San Giacomo, attribuite, secondo i documenti, alla scuola di Belisario Corenzio. Il pavimento in cotto e maiolicato è opera di Ignazio Chiaiese e risale al 1760.

Mario Gioffredo e Fedele Fischetti collaborarono per la creazione degli affreschi sulla volta. Dello stesso Gioffredo è l'altare maggiore, che testimonia le tendenze classiche dell'artista. Gli altari della chiesa sono sormontati da tele realizzate da Paolo De Matteis, Francesco De Mura, Lorenzo De Caro, Fedele Fischetti, Giacinto Diano.

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Vincenzo Regina, Le chiese di Napoli. Viaggio indimenticabile attraverso la storia artistica, architettonica, letteraria, civile e spirituale della Napoli sacra, Newton e Compton editore, Napoli 2004.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica