Apri il menu principale

Chiesa di Santa Lucia alle Malve

edificio religioso di Matera
Chiesa di Santa Lucia alle Malve
Matera - Santa Lucia alle Malve.jpg
Esterno del complesso
StatoItalia Italia
RegioneBasilicata Basilicata
LocalitàMatera-Stemma.png Matera
ReligioneCristiana cattolica di rito romano
TitolareSanta Lucia
Arcidiocesi Matera-Irsina

Coordinate: 40°39′47.69″N 16°36′44.79″E / 40.663248°N 16.612442°E40.663248; 16.612442

Santa Lucia alle Malve è una chiesa rupestre situata presso il Sasso Caveoso di Matera, annessa ad un monastero femminile benedettino risalente all'XI secolo.

Indice

StoriaModifica

Inizialmente la chiesa venne intitolata a Sant'Agata, per essere poi dedicata a Santa Lucia tra il 1217 e il 1267.[1] Dopo il trasferimento nel 1525 delle suore dapprima al monastero di Santa Lucia alla Civita e e poi di Santa Lucia al Piano, la chiesa venne utilizzata come abitazione.

ArchitetturaModifica

Sulle pareti di tale chiesa rupestre è presente un imponente affresco dell'Arcangelo Gabriele che calpesta un drago, segno del male e degli infedeli. compare un affresco di S. Nicola. Tre calici scolpiti appartenenti ad epoche diverse sono posizionati sulla facciata e rimandano al martirio di Santa Lucia. La chiesa vera e propria era facilmente distinguibile dalla Laura, ovvero le abitazioni monastiche, che a partire dal 1283 furono utilizzate come abitazioni private, poiché la comunità in quell'anno si trasferì alla Civita. Sostanzialmente la chiesa era suddivisa in due parti. La prima è tutt'oggi aperta al pubblico e mostra restauri e rinnovamenti, abbracciando solo la navata di destra. Ancora oggi si festeggia il 13 Dicembre, ovvero la ricorrenza della Santa. La seconda parte invece, comprendente le restanti navate era adibita a mo di abitazione privata. Le tre navate non sono perfettamente e simmetricamente allineate, ciò rende ancor più simile la generale costruzione delle chiese rupestri ad un litotomo. Per quanto riguarda la cripta è molto ricca di affreschi che rendono ancor più pregiata l'iconografia della chiesa. molti dei quali sono stati ritrovati durante il restauro del 1977 e appartengono al XII secolo. I più importanti sono la Madonna del latte e quello di S. Michele Arcangelo.

Al di sopra della chiesa è situata una necropoli con tombe nella roccia.

NoteModifica

  1. ^ Santa Lucia alle Malve, su aptbasilicata.it. URL consultato il 25 giugno 2016.

BibliografiaModifica

  • AA.VV. Chiese e asceteri rupestri di Matera, Roma, De Luca, 1995. (pp. 289-291).
  • Le Chiese rupestri di Matera, Roma, De Luca, 1966. (pp. 274-275).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN238813583 · GND (DE7639227-2