Chiesa di Santa Maria Assunta (Moimacco)

chiesa di Moimacco
Chiesa di Santa Maria Assunta
Chiesa di Santa Maria Assunta (Moimacco) 01.jpg
StatoItalia Italia
RegioneFriuli-Venezia Giulia
LocalitàMoimacco
Indirizzovia della Chiesa
Coordinate46°05′23.98″N 13°22′35.32″E / 46.089995°N 13.376479°E46.089995; 13.376479
Religionecattolica di rito romano
TitolareSanta Maria Assunta
Arcidiocesi Udine
Consacrazione1895
Inizio costruzione1883
Completamento1894

La chiesa di Santa Maria Assunta è la parrocchiale di Moimacco, in provincia ed arcidiocesi di Udine[1][2]; fa parte della forania del Friuli Orientale.

StoriaModifica

 
La chiesa col campanile

L'originaria chiesa moimacchese sorse presumibilmente nel IX secolo[1]; nel 1557 venne eretta la torre campanaria[3].

La prima pietra della nuova parrocchiale fu posta nel 1883; l'edificio, più grande del precedente, venne portato a compimento nel 1894 e consacrato l'anno successivo[1].

Nel 1911 il campanile fu modificato mediante la costruzione della parte terminale[3]; danneggiata dall'evento sismico del 1976, la chiesa venne restaurata tra il 1987 e il 1988 su disegno dell'architetto palmarino Varnero Vanelli e nello stesso decennio si provvide a dotarla, secondo le norme postconciliari, dell'ambone e dell'altare rivolto verso l'assemblea[1]

InternoModifica

 
Il campanile

EsternoModifica

La semplice facciata a salienti della chiesa, che volge a occidente, è suddivisa in tre corpi, ognuno dei quali presenta un portale d'ingresso architravato e una finestra di forma rettangolare, mentre solo quello centrale è coronato dal timpano triangolare[1].

Annesso alla parrocchiale è il campanile a base quadrata, la cui cella presenta su ogni lato una trifora ed è coronata dalla cupola sormontata dalla lanterna e poggiante sul tamburo, che è caratterizzato da aperture[1].

InternoModifica

L'interno dell'edificio è suddiviso da pilastri sorreggenti degli archi a tutto sesto e abbelliti da lesene corinzie in tre navate, di cui la centrale voltata a botte e le laterali coperte da volta a crociera; al termine dell'aula si sviluppa il presbiterio, sopraelevato di due gradini, introdotto dall'arco santo e chiuso dalla parete di fondo piatta[1].

Qui sono conservate diverse opere di pregio, tra le quali la tela ritraente la Sacra Famiglia con Sant'Elena e due incappucciati della Confraternita dei Battuti, dipinta da Francesco Chiarottini e proveniente dalla chiesetta di San Giovanni Battista[3][4], una statua con soggetto la Madonna, realizzata nel 1779[3], la Via Crucis, eseguita da Guido Tavagnacco nel Novecento, e due confessionali costruiti nel XVIII secolo dalla bottega di Matteo Deganutti[3].

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g Chiesa di Santa Maria Assunta <Moimacco>, su Le chiese delle diocesi italiane, Conferenza Episcopale Italiana. URL consultato il 16 giugno 2022.
  2. ^ BeWeB.
  3. ^ a b c d e Moimacco - Chiesa di Santa Maria Assunta, su viaggioinfriuliveneziagiulia.it. URL consultato il 16 giugno 2022 (archiviato dall'url originale il 18 maggio 2021).
  4. ^ A Messa a Moimacco, su natisone.it. URL consultato il 16 giugno 2022.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica