Apri il menu principale

Chiesa di Santa Maria Maddalena (Lucinasco)

edificio religioso di Lucinasco
Chiesa di Santa Maria Maddalena
Lucinasco-chiesa della maddalena91.jpg
StatoItalia Italia
RegioneLiguria
LocalitàLucinasco
ReligioneCristiana cattolica di rito romano
TitolareMaria Maddalena
Diocesi Albenga-Imperia
Inizio costruzione1463
Completamento1480

Coordinate: 43°57′18.9″N 7°58′12.88″E / 43.95525°N 7.970244°E43.95525; 7.970244

La chiesa di santa Maria Maddalena è un luogo di culto cattolico di Lucinasco, in provincia di Imperia, situato a circa 3 km dal borgo lucinaschese in un contesto boschivo e solitario. La chiesa è raffigurata nello stemma comunale di Lucinasco.

Indice

StoriaModifica

 
L'interno della struttura

L'edificio religioso fu edificato a partire dal 15 maggio 1463[1], così come riportato sulla prima pietra collocata durante l'edificazione della chiesa, e quindi portato a compimento nell'aprile del 1480[1]. Di forme artistiche tardo medievali, la facciata della chiesa si presenta con un rosone sovrastante un portale ogivale e decorazioni ad archetti.

L'interno della struttura si presenta a tre navate, divise da colonne e da ampi archi a sesto acuto e decorato con cicli di affreschi raffiguranti scene di vita di Gesù e santi che, stando ad alcuni studi, potrebbero essere stati realizzati nella metà del Cinquecento dal pittore Giovanni Cambiaso[1] o comunque da maestranze vicine alla sua arte pittorica.

Un intervento di adattamento con la sopraelevazione delle ali e la sostituzione della primaria orditura del tetto con volte a botte lunettate fu realizzato nel 1637[1]; altri interventi furono realizzati nel 1730[1], con abbellimenti richiamanti lo stile artistico barocco, e ancora al principio dell'Ottocento[1]. Quest'ultimi sono stati tuttavia eliminati in un successivo intervento di recupero dell'originaria struttura tardo medievale, ma rimangono comunque visibili tracce barocche nell'abside di forma quadrangolare e nelle due semicircolari absidi laterali.

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f Fonte dal libro di Andrea Gandolfo, La provincia di Imperia: storia, arti, tradizioni. Volume 1, Peveragno, Blu Edizioni, 2005.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica